Home Ascoli Calcio Ascoli Calcio, A sei ore dalla fine del calciomercato arrivano i due...

Ascoli Calcio, A sei ore dalla fine del calciomercato arrivano i due terzini: Andreoni e Rubin

287
0
Il terzino destro Cristian Andreoni

Mancano sei ore alla fine del calciomercato di riparazione di gennaio e l’Ascoli ha finalmente sistemato la difesa. La società ha appena annunciato l’arrivo di Matteo Rubin difensore sinistro che prenderà il numero 3 di maglia, e l’arrivo di Cristian Andreoni

L’Ascoli puntella anche la fascia destra di difesa nelle ultime fasi della finestra invernale di calciomercato, con una valida alternativa all’attuale titolare Lorenzo Laverone. All’Hotel Da Vinci di Milano il direttore sportivo Antonio Tesoro ha infatti chiuso la trattativa con il Vicenza per l’arrivo a titolo definitivo alla corte di mister Vincenzo Vivarini del 26enne terzino destro Cristian Andreoni, in scadenza con il club biancorosso. Per lui contratto fino al 30 Giugno 2020 più opzione per un’ulteriore stagione, con il ragazzo che è arrivato in serata a Milano per definire gli ultimi dettagli dell’accordo che sarà ufficializzato nella giornata di domani.

Nato a Vaprio d’Adda il 30 Maggio 1992, destro naturale ed alto 182 centimetri, Andreoni ha iniziato la carriera in Serie D nel Pontisola per poi passare nel 2012 alla Pro Patria, dove gioca due stagioni in Serie C2 e Serie C1. Nel campionato di Lega Pro Prima Divisione 2014/2015 diventa un punto ferma della Reggiana, giocando ben 41 partite tra campionato, playoff e Coppa Italia Serie C. In quell’annata sfida in ben tre occasioni l’Ascoli, giocando sempre da titolare: il 9 Novembre 2014 in Reggiana-Ascoli 0-2, il 22 Marzo 2015 in Ascoli-Reggiana 1-1 e nel quarto di finale playoff del 17 Maggio 2015 vinto 4-2 dagli emiliani al “Del Duca” dopo i tempi supplementari. Nel controllo antidoping al termine di quella gara vengono riscontrati nelle sue urine Arimistane e Arimistane Metabolita, modulatori ormonali non consentiti. Viene squalificato per ben 4 anni, ma poi la Seconda Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping accoglie parzialmente il suo appello riducendo lo stop dall’attività agonistica a due anni. La difesa del giocatore è quella di aver acquistato via internet un integratore senza la consulenza di un medico e senza sapere della presenza di sostanze dopanti: una tesi avallata anche dal Tribunale Antidoping, che riduce così la pena.

Dopo aver iniziato a lavorare come magazziniere ed aver continuato ad allenarsi con una squadra di Prima Categoria della sua città, nel campionato di Serie C 2017/2018 torna in campo con la maglia del Bassano collezionando 29 presenze tra regular season e playoff, 27 delle quali da titolare. La scorsa estate passa al Vicenza del patron Renzo Rosso, squadra in cui mette in archivio altre 15 presenze nel girone B di Serie C più altre due apparizioni in Coppa Italia Serie C.

Il terzino sinistro Matteo Rubin

Nato il 9 luglio 1987 a Bassano del Grappa, Rubin è un terzino sinistro che vanta una lunga esperienza in tutte le serie professionistiche avendo vestito in Lega Pro le maglie di Cittadella e Foggia, in Serie B quelle di Torino, Modena e Foggia, in Serie A, categoria in cui vanta 110 presenze, quelle di Torino, Bologna, Parma, Robur Siena, Hellas Verona e Chievo. E’ reduce dall’esperienza al Foggia, squadra nella quale ha militato nelle ultime tre stagioni dando un importante contributo alla promozione in cadetteria.