Home Cronaca Offida, Incidente sulla Mezzina: morto il medico del Mazzoni Valerio Cicconi, arrestato...

Offida, Incidente sulla Mezzina: morto il medico del Mazzoni Valerio Cicconi, arrestato per ubriachezza il suo investitore

619
1
La Fiat Punto del dottor Cicconi, ridotta ad un ammasso di lamiere

Un incidente spaventoso, lungo la strada Mezzina che unisce Castel di Lama ad Offida è costato la vita a ad un conosciutissimo medico dell’ospedale Mazzoni. Valerio Cicconi, 47 anni, stava tornando a casa con la sua Punto bianca dopo aver lavorato al nosocomio ascolano.

All’altezza del bivio per la casa del Beato Bernardo, meglio nota come zona della Conigliera, intorno alle 20, per cause in corso di accertamento, è andato a schiantarsi con altre due macchine: una Fiat Tipo condotta da un trentenne trasportato d’urgenza al Mazzoni in gravissime condizioni e una Citroen DS, con il conducente che è stato sottoposto ad accertamenti.

Valerio Cicconi (foto presa da Facebook)

E in serata ad Appignano del Tronto, i Carabinieri della Compagnia di Ascoli Piceno, unitamente alla locale Stazione, hanno tratto in arresto proprio il conducente della Citroen, un quarantanovenne del posto, per il reato di omicidio stradale. L’uomo si era infatti messo alla guida della propria autovettura in uno stato di alterazione psicofisica dovuto all’assunzione di bevande alcoliche in quantità smodata, come rivelato dai successivi esami clinici effettuati dai sanitari dell’Ospedale Mazzoni. 

 

Potrebbe quindi essere stata questa la causa dell’impatto mortale. Un impatto  molto violento tanto che il  motore della Fiat Tipo è schizzato a diversi metri dallo schianto, e la Citroen si è fermata quasi mezzo chilometro dopo l’impatto. Le auto accartocciate hanno costretto i Vigili del Fuoco a lavorare tutta la notte per estrarre dalle lamiere i conducenti e purtroppo è stato constatato il decesso del dottor Cicconi.

Il dottor Valerio Cicconi lavorava al Mazzoni come dottore nel reparto di Medicina: dopo un passato all’Ospedale Gemelli di Roma e al Murri di Fermo, da qualche tempo aveva fatto ritorno ad Ascoli. Viveva nel centro storico di Offida: figlio unico di due anziani genitori, era amato e benvoluto in paese, ma soprattutto dai suoi pazienti visto che era sempre reperibile e si tratteneva al lavoro anche dopo la fine del suo turno.

In mattinata sono giunte anche le condoglianze del Sindaco di Offida Valerio Lucciarini che in questi giorni si trova a Bruxelles per impegni istituzionali. Per oggi e domani è stato deciso di vietare la musica in tutti i locali di Offida e anche le Congreghe del Carnevale Storico sospenderanno la loro attività.