Home Cronaca Grottammare, Scuole sgomberate dopo le scosse di terremoto: verifiche sugli edifici anche...

Grottammare, Scuole sgomberate dopo le scosse di terremoto: verifiche sugli edifici anche a San Benedetto

511
0

Dopo le scosse di terremoto ieri e di questa mattina il sindaco di Grottammare Piergallini ha deciso di chiudere precauzionalmente le scuole. Il sindaco ha poi  ordinato sopralluoghi immediati in tutte le strutture pubbliche. Per quanto riguarda la scuola, è stato predisposto anche il servizio di Scuolabus.

A San Benedetto l’IPSAAR Alberghiero è stato sgomberato precauzionalmente e il sindaco Piunti sta valutando di emettere un’ordinanza generale, per far tornare tutti a casa e provvedere anche qui ai controlli sugli edifici.

“A seguito della scossa di terremoto di magnitudo 3.6 registrata alle 10.55 – è stato scritto sul sito comunale – si è riunito il tavolo tecnico comunale coordinato dal vice sindaco Assenti in assenza del sindaco, impegnato fuori città ma costantemente informato sull’evolversi della situazione. Il tavolo ha preso in esame le eventuali condizioni che potessero giustificare l’emanazione di un’ordinanza per lo sgombero degli edifici pubblici cittadini, compresi quelli scolastici. Preso atto che dalla Protezione Civile regionale non sono giunte comunicazioni specifiche e che dalle scuole o da altri edifici pubblici non sono pervenute segnalazioni riguardanti possibili danni alle strutture, il tavolo non ha ravvisato le condizioni per poter proporre al sindaco la firma dell’ordinanza. Naturalmente resta in vigore lo stato di massima attenzione e in tal senso l’amministrazione comunale invita a segnalare eventuali danni a strutture pubbliche per procedere alle verifiche del caso. Nei prossimi giorni il sindaco, insieme ai tecnici comunali, incontrerà le dirigenze scolastiche e i responsabili per la sicurezza delle scuole cittadine per chiarire e, se necessario, meglio definire le procedure che debbono essere attuate in questi casi.

Il Comune di Cupra Marittima ha deciso, invece, di chiudere le scuole cittadine anche nella giornata di domani: “Avvertiamo la cittadinanza – è stato scritto sul sito del Comune –  che, in considerazione delle recenti scosse di terremoto che stanno interessando il nostro territorio, le scuole di ogni ordine e grado di cupra marittima resteranno chiuse oggi 28 e domani venerdi 29 marzo, con possibilita’ di estensione anche alla giornata di sabato 30 marzo p.v.”

Molto probabilmente, quindi domani e sabato in Riviera non si andrà a scuola.