Home Cronaca Ascoli Piceno e Provincia Ascoli, Marco Fioravanti si presenta alla città: al suo fianco Andrea Antonini...

Ascoli, Marco Fioravanti si presenta alla città: al suo fianco Andrea Antonini della Lega

1150
0
Filippo Olivieri, Marco Fioravanti, Andrea Maria Antonini, Luigi Capriotti e Carlo Ciccioli

Il candidato sindaco del centrodestra Marco Fioravanti si è presentato questa mattina alla stampa e alla città con una conferenza nella Sala dei Savi di Palazzo dei Capitani. Ad affiancarlo il Commissario Provinciale della Lega Andrea Maria Antonini che già ieri aveva sciolto gli ultimi dubbi schierandosi dichiaratamente a favore di Fioravanti Sindaco. Sul tavolo anche l’assessore del Comune di San Benedetto, Filippo Olivieri e il consigliere Provinciale Luigi Capriotti in rappresentanza di Forza Italia, e il portavoce regionale di Fratelli d’Italia, Carlo Ciccioli.

Proprio Andrea Antonini ha aperto la conferenza ribadendo i concetti che aveva espresso in un post su Facebook e mettendo fine alle tante supposizioni tra cui quella di correre da solo con la Lega che di certo si appresta ad avere un grandissimo successo elettorale.

“La Lega rispetta il patto fatto a livello nazionale con le altre due forze nazionali, Fratelli d’Italia e Forza Italia – ha dichiarato Andrea Maria Antonini – avremmo preferito guidare noi la coalizione, anche per il grande entusiasmo che suscita il nostro leader Matteo Salvini a livello nazionale. Abbiamo avuto un confronto a livello locale e nazionale e alla fine abbiamo accettato e concordato di rispettare il patto ed appoggiare Marco Fioravanti per il bene del centrodestra. Una scelta che parte vent’anni fa, con il sindaco Celani ed il sindaco Castelli, che hanno reso Ascoli una città vivibile nonostante le difficoltà economiche e lavorative a cui si è aggiunto anche il sisma del 2016. Ora però serve qualcosa di diverso e Marco ha il vantaggio di essere una persona giovane, che saprà interpretare le esigenze per portare Ascoli ad un livello successivo. Posso già dichiarare che non farò l’assessore – ha concluso Antonini – e quasi certamente non mi candiderò neanche in consiglio comunale, perchè dopo 24 anni di esperienza amministrativa è giusto che io ceda il passo ad altri candidati. Abbiamo, come Lega, una bellissima squadra composta da tanti giovani che meritano di avere una opportunità”.

“Ringrazio Andrea Antoniniha subito risposto Marco Fioravanti – per l’atteggiamento di responsabilità che ha avuto, e tutto il movimento della Lega. Cercheremo di essere umili e costruttivi ascoltando tutti, soprattutto gli ultimi e chi è più in difficoltà. Il sisma del 2016 è stato un freno psicologico e sociale ma anche lavorativo, ripartiamo dal fare scuole sicure: questo sarà il nostro primo impegno. Sul lavoro pensiamo a due tipi di interventi: attrarre insediamenti esterni e sostenere chi già investe, ma nel frattempo produrre anche lavoro grazie alla ricostruzione, utilizzando lavoratori del territorio derogando le Leggi europee. Concludo dicendo che spero che nei prossimi giorni si aggiungeranno altri simboli al nostro schieramento portando nello schieramento di centrodestra le loro idee e il loro contributo”.

Un chiaro riferimento al Consigliere Regionale di Forza Italia, già Sindaco e Presidente della Provincia, Piero Celani, insomma, intenzionato a correre da solo nonostante gli accordi romani del centrodestra.

“Celani, potrebbe sicuramente essere un valore aggiunto in questa coalizione – ha dichiarato Carlo Ciccioli – e a mio parere ci sono ancora margini per poter contare anche sul suo aiuto e sulla sua esperienza per un centrodestra compatto che altrimenti faticherà a vincere al primo turno. Celani ha legittime rimostranze, ma ci sono altre competizioni elettorali ed altre opportunità: il Governo difficilmente durerà cinque anni, ci sono le Europee e il prossimo anno le Regionali. Celani è una risorsa e spero si metta a disposizione per far vincere Marco. Avevamo chiesto le primarie per risolvere il problema del candidato Sindaco, interpellando i cittadini, ma non sono state accettate e secondo me è stato un errore. Ora capisco l’amarezza di chi aveva le giuste aspirazioni – ha concluso Ciccioli – ma è stata presa una decisione e c’è una nuova partita più importante da vincere il 26 maggio: confrontarsi con gli altri candidati e batterli, spero al primo turno altrimenti al ballottaggio”.

Chiusura con Filippo Olivieri: “Forza Italia ha scelto di sostenere Marco Fioravanti – ha concluso l’assessore comunale di San Benedetto, già assessore in Provincia – anche se rivendicavamo un nostro candidato. Per il bene della città sosteniamo Marco perché lo ha voluto Silvio Berlusconi in persona. Ascoli è una città importante e far ripartire da qui l’economia porterebbe un indotto prezioso su tutto il territorio. Marco Fioravanti rispecchia i valori che il centrodestra ha sempre sostenuto, e per il rilancio del Piceno tutto deve necessariamente partire da Ascoli”.

Il video della conferenza

Presentazione candidato SindacoMarco FioravantiSala dei Savi – Palazzo dei Capitani

Publiée par Marco Fioravanti Sindaco di Ascoli Piceno sur Jeudi 11 avril 2019