Home Cultura & Spettacolo Monteprandone, Il Conte Villaprandone tra i vincitori del Wine Hunter Award

Monteprandone, Il Conte Villaprandone tra i vincitori del Wine Hunter Award

282
0

 Ancora una volta l’azienda a conduzione familiare di Monteprandone si conferma tra le migliori realtà vitivinicole dell’area Picena, conquistando il Wine Hunter Award con i suoi “IX Prandone” e “Navicchio” 

L’aria di settembre si sa è carica degli odori della vendemmia… E con l’arrivo della vendemmia, arrivano anche i primi riconoscimenti. Buone notizie dal Merano Wine Festival, imperdibile evento per tutti gli appassionati e i professionisti del vino che ogni anno, dal 1992, premia le eccellenze enologiche del panorama italiano. A conquistare un posto tra i migliori vini d’Italia, confermandosi ancora una volta tra le aziende più rappresentative del Piceno, è stata la cantina “Il Conte Villaprandone” con i suoi “IX Prandone” – Marche Rosso IGP e “Navicchio” – Offida Pecorino DOCG.l primo, ottenuto da una super selezione di Merlot 100%, è riuscito a conquistare il palato di un’attenta giuria di professionisti con il suo colore rosso rubino e il profumo intenso ed avvolgente di frutti di bosco, viola e marasca. Un vino importante che viene prodotto unicamente nella annate migliori. Il secondo, invece, è l’Offida Pecorino DOCG “Navicchio”: un vino complesso che si ottiene da un’accurata macerazione con le bucce e un affinamento di 8 mesi in antiche vasche di cemento. Dal colore dorato e dal caratteristico aroma di agrumi e spezie, il “Navicchio” ammalia e seduce, riuscendo così a farsi largo tra una ristretta selezione di seimila etichette provenienti da numerose zone d’Italia.

“È una grande soddisfazione per noi veder premiati questi due vini poiché rappresentano a pieno l’anima della nostra azienda: tradizione e innovazione che si incontrano” commenta il winemaker dell’azienda Emmanuel De Angelis. “Il Navicchio, infatti, è espressione pura del territorio, con una complessità aromatica e gustativa tipica delle uve Pecorino; mentre il IX Prandone è il risultato di un lungo progetto, nato dalla volontà di sperimentare la coltivazione di un vitigno così internazionale come il Merlot nei nostri terreni unici. Un vino potente ed elegante, in grado di affascinare il pubblico più disparato”.

Una vendemmia quindi, quella del 2019, che si preannuncia già ricca di sorprese e riconoscimenti, a partire proprio dal Merano Wine Festival che aprirà le sue porte ai numerosi professionisti e appassionati del settore dal 8 all’11 novembre.