Home Cultura & Spettacolo La mafia è liquida di Domenico Scapati: disegni realizzati dagli studenti dell’Isc...

La mafia è liquida di Domenico Scapati: disegni realizzati dagli studenti dell’Isc De Carolis di Acquaviva

239
0

ACQUAVIVA, Ha un particolare che la lega al territorio piceno l’opera di Domenico Scarpati dal titolo “La mafia è liquida” di Domenico Scapati.
I disegni della copertina, infatti, sono stati realizzati dai ragazzi che nell’anno scolastico 2018/2019 frequentavano la classe I A della scuola secondaria di primo grado dell’Isc “Adolfo De Carolis” di Acquaviva Picena, con la supervisione della professoressa Loredana Agresti.
Grazie al lavoro della dirigente e di tutti i docenti, la scuola acquavivana si sta dimostrando sempre molto sensibile alle piaghe, che, purtroppo, esistono nella società e sono tante le iniziative organizzate insieme ai ragazzi per combatterle.
Sono state organizzate giornate contro la violenza sulle donne: l’amministrazione comunale ha voluto mettere una panchina rossa nel cortile dalla scuola e sempre grazie alla collaborazione tra l’istituto e l’amministrazione comunale, è stata organizzata una giornata per la lotta contro il bullismo, in occasione della giornata della memoria e si continuerà ancora per combattere le violenze e le piaghe che colpiscono l’umanità.
“Siamo orgogliosi del lavoro della scuola con i nostri ragazzi – dichiara il vice sindaco Luca Balletta – e siamo orgogliosi che un libro con un argomento che parla del problema della mafia nel mondo, abbia in copertina i disegni dei ragazzi del nostro istituto. Contatteremo l’autore e appena lui sarà disponibile lo inviteremo ad Acquaviva”. L’Isc “De Carolis” è sempre in prima linea rispetto agli argomenti di onestà e legalità.
Domenico Scapati è nato a Mottola, in provincia di Taranto, nel 1949 ed è laureato in scienze economiche: svolge la professione di commercialista e revisore dei conti, nella qualità di tributarista e consulente tecnico del Tribunale di Palermo e “La mafia è liquida” è il suo quarto libro.