Home Cronaca Coronavirus, Marche già pronte. Dopo dichiarazione emergenza, non cambiano misure già adottate

Coronavirus, Marche già pronte. Dopo dichiarazione emergenza, non cambiano misure già adottate

244
0
Biobanca dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss) che oggi si presenta in una veste nuova attraverso cento scatti firmati da Oliviero Toscani, Roma, 4 dicembre 2017. ANSA/OLIVIERO TOSCANI/UFFICIO STAMPA ++ NO SALES, EDITORIAL USE ONLY ++

La dichiarazione dello stato di emergenza da parte del Governo italiano per il Coronavirus non modifica, almeno per il momento, le misure adottate dalla Regione Marche, che si era già attrezzata per monitorare ed eventualmente affrontare eventuali casi di contagio.
E’ stato attivato il Gores (Gruppo Operativo Regionale per le Emergenze Sanitarie), tavolo tecnico che la Regione Marche ha scelto da tempo di costituire con interfaccia tra operatori sanitari esperti e protezione civile regionale.
Il primo incontro del Gores si è tenuto lunedì 27 gennaio, per strutturare il lavoro in base alle principali esigenze.
Ieri, giovedì 30 gennaio, la seconda riunione in cui sono state tracciate le indicazioni operative per affrontare l’allerta sanitaria, definendo le modalità di presa in carico di potenziali casi sospetti, di isolamento, diagnosi e trattamento e le misure di sanità pubblica per contenere il contagio.
In queste ore le indicazioni tecniche regionali vengono diramate a tutti gli operatori del Servizio Sanitario Regionale.