Home Economia Punto Energia a Monteprandone. Uno sportello per comportamenti eco-responsabili

Punto Energia a Monteprandone. Uno sportello per comportamenti eco-responsabili

98
0

MONTEPRANDONE – E’ stato presentato presso la Delegazione Comunale di Centobuchi, lo sportello Punto Energia, attivo da stamattina, lunedì 3 febbraio, al piano terra della delegazione (il lunedi orario 12-14. Numero Verde: 800 – 235456 email: puntoenergia.mp@gmail.com).
Dal Sindaco di Monteprandone, Sergio Loggi, con l’assessore al Decoro urbano Fernando Gabrielli e il consigliere con delega all’Ambiente, Sergio Calvaresi. Con loro Liliana Bisaccia della Habita.re servizi integrati, società che si è aggiudicata l’appalto.
Si tratta di un nuovo servizio, volto a promuovere nei cittadini comportamenti maggiormente eco-responsabili, offrendo l’opportunità di effettuare piccole, semplici e utili azioni, di differente livello di difficoltà, per migliorare la vivibilità della propria abitazione e dell’ambiente circostante. Fra queste, ottimizzare l’uso di acqua ed energia, effettuare una migliore separazione dei rifiuti, favorire l’utilizzo di mezzi di trasporto più sostenibili.

dav

“Le famiglie residenti potranno rivolgersi allo sportello informativo, per registrarsi e ritirare il kit, una lampadina a risparmio energetico, che verrà consegnata alle prime 1000 famiglie che aderiranno all’iniziativa, con un decalogo del buon risparmio, – ha spiegato il Sindaco Loggi – il servizio, promosso dal comune e dalla Habita.re servizi integrati, società che si è aggiudicata l’appalto, il cui costo complessivo è di 11.000 euro, per tre anni, è finanziato attraverso i fondi della Presidenza del Consiglio dei Ministri e rientra nei progetti sociali del Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate, che permetterà di realizzare opere pubbliche e servizi sociali, per un investimento pari a 1.900.000 euro. Quello delle problematiche dell’ambiente è un argomento importante, discusso a livello nazionale e mondiale. Nello stesso ambito ripristiniamo anche quattro parchi urbani e tutto ciò aiuterà anche per la richiesta di adesione ai Borghi più Belli d’Italia presentata di recente”, aggiunge il primo cittadino.
Presente anche l’assessore al Decoro urbano Fernando Gabrielli e il consigliere con delega all’Ambiente, Sergio Calvaresi.
“Anche nei parchi ci sarà ‘l’illuminazione a Led e un sistema di controllo, gestito con un software, che controllerà e regolerà l’intensità della luce. Attualmente nel territorio ci sono 2600 pali della pubblica illuminazione a Led. Vogliamo sensibilizzare la cittadinanza e far conoscere la mobilità sostenibile e innovativa – ha aggiunto il consigliere Calvaresi – Monteprandone aderisce al Patto dei Sindaci per la riduzione dell’emissione di Co2. Il 2020, inoltre, e è un anno molto impegnativo, dal punto di vista ambientale: ripeteremo le Giornate Ecologiche, Ripuliamo il Mondo, Ambientiamoci Insieme, la Giornata dell’Albero e nella Giornata dell’Acqua, il 21 marzo, ci sarà l’inaugurazione delle due casette dell’acqua, una a Centobuchi e l’altra a Monteprandone. Verranno coinvolti anche i bambini delle scuole elementari, inoltre, per informare sul risparmio energetico. La nostra attenzione verso l’ambiente si evidenzia anche nella recente approvazione del nuovo regolamento del Piano Antenne con leggi più rigide, dando così uno stop all’eventuale sperimentazione del 5G”, sottolinea Calvaresi.