Home Cronaca Monteprandone, Loggi risponde alle domande sui provvedimenti in materia di viabilità e...

Monteprandone, Loggi risponde alle domande sui provvedimenti in materia di viabilità e sicurezza stradale

170
0

Il sindaco di Monteprandone Sergio Loggi ha ricevuto diverse richieste di spiegazioni in merito ai provvedimenti in materia di viabilità e sicurezza stradale che sono stati adottati sulle arterie cittadine di Monteprandone e Centobuchi.

Il sindaco Loggi ha cercato di rispondere nella maniera più chiara possibile, affrontando le questioni che i cittadini hanno sollecitato e dando seguito alle richieste fatte.

Ha affermato: “Negli ultimi 25 anni il nostro territorio ha subito un notevole aumento demografico. Nel 1995 eravamo 9.742. Oggi la popolazione residente è arrivata a quasi 13.000 abitanti!

A fronte dell’aumento del numero di cittadini, è evidentemente cresciuto anche quello di automobili e motocicli che circolano sul territorio.

Un territorio che, non possiamo negarlo, presenta dal punto di vista della viabilità alcune carenze sia in termini di sicurezza, sia in termini di presenza di parcheggi.

Tali mancanze ci portano a promuovere azioni che, se per qualcuno possono apparire drastiche, offrono l’opportunità a tutti di metterci in regola con le nuove norme del Codice della Strada, divenute sempre più stringenti.

Ultima direttiva in ordine di tempo, è la circolare del Ministero degli Interni n. 10/2020 che ha invitato i Comuni a realizzare in via d’urgenza interventi viabilistici per scongiurare incidenti nelle zone più volte teatro di sinistri stradali.

A fronte di tutto questo, rendere una strada a senso unico aumentandone anche il numero dei parcheggi, vuol dire garantire la sicurezza della circolazione dei veicoli e una migliore fluidità del traffico, oltre che rispettare le regole.

Installare dossi artificiali sulle strade, così come prevedere un calendario mensile degli autovelox, significa offrire ai cittadini una maggior sicurezza al volante, permettere loro di tenere comportamenti disciplinati come rispettare i limiti di velocità.

nuovi sensi unici
più parcheggi
adeguata segnaletica orizzontale e verticale in prossimità di scuole, parrocchie, piazze e luoghi in cui c’è un grande afflusso di cittadini
stalli di sosta degli scuolabus più sicuri
utilizzo di strumenti di controllo e moderazione del traffico urbano
 progetti di educazione stradale a scuola
iniziative di promozione della mobilità dolce

Sono tutte misure che nel tempo abbiamo intenzione di adottare, certi che lavorare sulla prevenzione sia indispensabile per evitare conseguenze ben più gravi di quelle che ogni singolo incidente può implicare.”