Home Eventi Il Carnevale con Le Ali della Vita a San Benedetto del Tronto

Il Carnevale con Le Ali della Vita a San Benedetto del Tronto

44
0

SAN BENEDETTO, Le “Ali della Vita ODV – Associazione Sambenedettese Parkinson”, con la collaborazione del settore Servizi Sociali ed il patrocino del Comune di San Benedetto del Tronto, ha organizzato per i pomeriggi del 18 ed del 21 febbraio due pomeriggi di allegria, per i nonni residenti nella struttura del Centro Sociale Primavera.
Per il 18 febbraio è in programma “Danzando”, spettacolo in collaborazione con “Le Danse Ballet” di Valentina Paci e l’ASD “Camminando Insieme”.
Venerdì 21 febbraio, invece, è previsto “Il Carnevale dei nonni”, con musica, giochi, mascherine, dolci, sempre con il contributo con ASD “Camminando Insieme”.
Mentre sabato 29 febbraio, per la prima volta anche a San Benedetto del Tronto, si svolgerà “La Giornata delle Malattie Rare”: in viale Secondo Moretti, dalle ore 10 alle 20, ci sarà un momento di sensibilizzazione della pubblica opinione, con la presenza dei volontari dell’associazione e di genitori e malati di Sclerosi Tuberosa, Sindrome di Dravet e Sindrome di Wolfram.
“Stiamo lavorando per organizzare un evento per Pasqua, che vedrà coinvolta tutta la Città – spiega il presidente de Le Ali della Vita – “Dona un uovo regala un sorriso”, che sta permettendo ai volontari di “Le Ali della Vita” di raccogliere nei vari punti vendita della città le uova di Pasqua, che poi saranno donate ai reparti di Pediatria e Oncologia dell’Ospedale “Madonna del soccorso” e al “Centro sociale Primavera”.
I punti vendita che hanno dato la loro disponibilità sono: Todis Supermercato, La Bottega del Buon Sapore di Marzia Rossi, Così srl – Il Mercato dei sapori, Conad Margherita di viale De Gasperi, Conad di piazza Enzo Tortora”.
La raccolta partirà il 29 febbraio e terminerà il 9 aprile e la consegna sarà effettuata l’11 aprile.
“Vorrei ringraziare l’assessore ai servizi sociali, Emanuela Carboni, per il supporto che ci ha dato, e l’Associazione ASD CAmminando insieme per l’aiuto e la collaborazione”, conclude Schifano