Home Concerti Ascoli, Il Carnevale dei bambini rallegrato dalla Mini Banda di Acquasanta e...

Ascoli, Il Carnevale dei bambini rallegrato dalla Mini Banda di Acquasanta e Arquata

693
0

Sono state molto apprezzati i brani eseguiti dalla Minibanda di Acquasanta e Arquata del Tronto durante il Carnevale dei Bambini in Piazza Arringo e in Piazza del Popolo ad Ascoli.

La Minibanda nasce i primi anni 90 grazie ad un macro progetto “Agenti di sviluppo in erba” ideato da Patrizia Palanca, che voleva salvaguardare tutto ciò che era considerato una risorsa del territorio.

All’interno di questo progetto il prof. Mauro Sabatini ha pensato alla salvaguardia della banda di Acquasanta Terme con la realizzazione di una Minibanda dell’istituto.

Il progetto è stato subito apprezzato tanto da diventare il fiore all’occhiello dell’istituto. Si è pensato essendo il prof Sabatini docente di musica anche ad Arquata, plesso dello stesso istituto di estenderlo anche agli alunni arquatani. Il nome Ennio Capriotti è stato dato dopo la scomparsa di un ragazzo di 20 ex componente della Minibanda.

La finalità ha dato i suoi frutti se si pensa che tanti suoi componenti hanno studiato presso il conservatorio e si sono laureati, inoltre attualmente il complesso Bandistico di Acquasanta Terme è composta per l’80% da ex Minibanda. La novità dello studio di uno strumento bandistico nel curricolare al posto del flauto dolce è stato molto apprezzato a tutti i livelli.

L’ANBIMA Associazione nazionale delle bande, da un po’ di tempo sta cercando attraverso il Miur di attivare questo tipo di progetto.

La Minibanda oltre ad aprire il Carnevale di Ascoli già dal 1992, ha partecipato ai raduni bandistici a mirabilandia come unica banda giovanile in mezzo ai grandi, è stata invitata a suonare nel cortile del ministero della pubblica istruzione a Roma, è stata per tre anni invitata in provincia di Salerno per dei concerti e dopo il terremoto ha ricevuto molti strumenti musicali da tutte le parti d’Italia.

Quest’anno si é arricchita della partecipazione di una coreografa, la bravissima Sara Marchetti, grazie al progetto “Non uno di meno”, la musica d’insieme è stata curata da Matteo Luigi Sabatini ex Minibanda laureato in basso tuba.