Home Cronaca Appello della Croce Verde di San Benedetto. Mancano i dispositivi di sicurezza....

Appello della Croce Verde di San Benedetto. Mancano i dispositivi di sicurezza. Grazie ad un donatore anonimo che ha fornito disinfettante

256
0

SAN BENEDETTO, “Ringraziamo innanzitutto il primo donatore, che è rimasto anonimo e che ci ha fatto recapitare cento flaconi di igienizzante da mezzo litro”: è il messaggio di ringraziamento della Croce Verde di San Benedetto del Tronto.
“Noi siamo una piccola realtà, fatta di dipendenti e volontari con tanta voglia di fare – si legge nella nota inviata dalla Croce Verde -, e cerchiamo di espletare i nostri incarichi al meglio, mettendoci a totale disposizione della cittadinanza.
Operiamo direttamente dalla nostra sede di via Pigafetta, dalla Postazione Potes di Offida, occasionalmente dalla Postazione Ospedaliera del nosocomio sambenedettese e nei mesi estivi nella sede distaccata di Cupra Marittima.
La Croce Verde deve però far fronte in questo momento alla mancanza di DPI (Dispositivi di Sicurezza Individuali) necessari per affontare l’Emergenza Sanitaria in questo momento, soprattutto quando si presentano sui pazienti i sintomi riconducibili al Covid 19, perché è il nostro unico mezzo preventivo in questo momento.
Il kit completo prevede una mascherina FFP2 o FFP3, tute monouso tyvek per rischio biologico, camici monouso, calzari, occhiali protettivi o visiere, guanti, cuffie e mascherine monouso di tipo chirurgico.
Per questo motivo abbiamo deciso di chiedere aiuto a chiunque in questo particolare momento possa venirci incontro e permetterci di svolgere al meglio e con i rischi ridotti al minimo le nostre mansioni.
Chiediamo quindi ai cittadini, agli imprenditori, e a chiunque abbia la possibilità (aziende che ne siano fornite, privati che per qualsiasi motivo ne siano provvisti), di donarci questo tipo di materiale, perché il rischio in assenza dei presidi idonei è quello di non poter più garantire alla cittadinanza l’assistenza sanitaria”.
Si può donare e far recapitare, anche in maniera anonima, il materiale presso la sede sita in via Pigafetta numero 1 a San Benedetto (lato sud stadio Ballarin) o contattarci al numero 0735584421.

Ricordiamo inoltre a tutti voi di rimanere in casa e uscire solo per assoluta necessità, come il decreto ministeriale e anche il buonsenso ci chiedono”.