Home Gastronomia Coldiretti Ascoli, la spesa sospesa la portano i pastori: l’agnello pasquale per...

Coldiretti Ascoli, la spesa sospesa la portano i pastori: l’agnello pasquale per le famiglie povere

200
0

Venti famiglie segnalate dal Comune di Ascoli Piceno potranno passare la Pasqua nel segno della tradizione con l’agnello offerto dai pastori di Coldiretti (Antonio Ricciotti, Domenico Razzetti, Palmarino Losani, Giovanna Vitacchi, Bruno Losani, Valentino Razzetti). È l’iniziativa presa dalla Federazione interprovinciale di Ascoli Fermo nell’ambito della Spesa sospesa a domicilio, nata per dare una mano ai poveri attraverso una raccolta che prende spunto dalla tradizione napoletana del caffè sospeso. La consegna della carne, rigorosamente a chilometro zero, si terrà domani mercoledì 8 aprile alle ore 11, presso la Sede della Polizia Municipale e Protezione Civile.

Insieme ai pastori ascolani ci saranno dirigenti di Coldiretti Ascoli Fermo. I pacchi di carne saranno consegnati nelle mani del primo cittadino ascolano, Marco Fioravanti. La Spesa sospesa va avanti. I frequentatori del Mercato coperto di Campagna Amica in via Tranquilli, oppure coloro che si rivolgono al servizio di consegne a domicilio, possono lasciare una donazione per provvedere all’acquisto di generi alimentari per le famiglie meno abbienti.

A livello nazionale è stato messo in campo anche il conto corrente della Fondazione Campagna Amica: iban IT43V0200805364000030087695. Nella causale dovrà essere scritto: “Spesa Sospesa”, nome, cognome e indirizzo completo con il comune di residenza del donatore. Nei giorni scorsi i primi carichi di cibo, oltre un quintale e mezzo tra frutta, verdura, pasta, pane e altri generi alimentari a chilometro zero, sono stati consegnati alla comunità di accoglienza Le Querce di Mamre di Ascoli e, a Fermo, alla Parrocchia di San Giovanni Bosco e alla Provincia Picena dei Frati Cappuccini.