Home Istruzione Borse di studio dello Stato per studenti delle superiori. L’importo nelle Marche...

Borse di studio dello Stato per studenti delle superiori. L’importo nelle Marche è di 200 euro, domande da presentare entro 11 maggio

176
0

SAN BENEDETTO, Dal 10 aprile e sino all’11 maggio, gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado potranno presentare al comune di San Benedetto del Tronto la domanda per ottenere la borsa di studio di 200 euro, erogata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, che gestisce il “Fondo unico per il Welfare dello studente e per il diritto allo studio” e destinata all’acquisto di libri di testo, alle spese per la mobilità e il trasporto, all’accesso a beni e servizi di natura culturale.

Possono fare domanda studentesse e studenti (se minori, da chi esercita la responsabilità genitoriale) iscritti per l’anno scolastico 2019/2020 agli istituti statali o paritari della scuola secondaria di secondo grado, residenti anagraficamente nel Comune di San Benedetto, che appartengano a famiglie il cui indicatore della situazione economica equivalente (ISEE 2020) non sia superiore a € 10.632,94.

Le borse di studio saranno erogate direttamente dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca mediante il sistema dei bonifici domiciliati.
Il comune, in collaborazione con le scuole, informerà a tempo debito i beneficiari, circa tempi e modalità di erogazione secondo le indicazioni che verranno fornite dal Ministero.

Le domande, da redigere utilizzando esclusivamente il modello prestampato che può essere scaricato dal sito ufficiale del Comune di San Benedetto del Tronto (www.comunesbt.it – sezione “Altri bandi e avvisi”) oppure ritirato all’Ufficio Relazioni con il Pubblico, piano terra del Municipio di Viale De Gasperi, dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo entro lunedì 11 maggio 2020, prioritariamente mediante Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo protocollo@cert-sbt.it o posta elettronica ordinaria all’indirizzo comunesbt@comunesbt.it allegando scansione del documento di identità del sottoscrittore.

In alternativa, è possibile spedire la domanda con posta raccomandata (NON farà fede la data di spedizione postale) o consegnarla di persona all’ufficio URP/Protocollo.