Home Prima Pagina Ascoli, Maga Game Volley: stagione comunque da incorniciare

Ascoli, Maga Game Volley: stagione comunque da incorniciare

396
0

La Fipav annuncia la conclusione dei campionati. Sfuma il sogno promozione della Maga Game Volley

Dopo il rugby e il basket, anche la pallavolo italiana, causa coronavirus, “ha decretato la conclusione definitiva di tutti i campionati pallavolistici di ogni serie e categoria” senza assegnazione di scudetti, promozioni e retrocessioni.

Per quanto la decisione sia stata dettata dalla volontà di tutelare tutti i tesserati, si conclude così, senza vincitori né vinti, una stagione sportiva che avrebbe potuto regalare grandi soddisfazioni a tante ragazze e ragazzi che, sui campi di provincia e lontano dai riflettori, hanno messo impegno e passione per inseguire il proprio sogno.

Il Consiglio Federale mettendo la parola fine sui campionati, ha messo la parola fine anche sul sogno della Maga Game Volley di Ascoli Piceno. La squadra allenata dal coach Martina Fioravanti, impegnata nel campionato di Seconda Divisione Femminile, ha realizzato un vero e proprio miracolo sportivo, non solo per i risultati ottenuti sul campo, ma anche per la capacità di essere, come affermato all’unisono dalle 25 atlete, una vera e propria seconda famiglia.

La squadra ascolana ha concluso la regular season al primo posto del girone A con 45 punti, in 15 partite disputate, non concedendo alle avversarie nemmeno un set. La Samb Volley, diretta concorrente, si è fermata a quota 39 punti ed è stata sconfitta dalla Maga Game per 3 a 0, grazie ad una prova tutta grinta e determinazione, sia in casa che in trasferta. Anche l’Under 16 ha disputato un ottimo campionato, con 9 vittorie e 2 sconfitte, chiudendo alle spalle della corazzata Pagliare Volley.

Il merito di queste ragazze è stato quello di non mollare mai, di trovare la forza di superare gli ostacoli che si sono presentati durante la stagione ed avere la voglia di crescere insieme, prima come persone e poi come atlete.

Il clima di serenità che si è respirato quest’anno, grazie al lavoro costante dei coach, è stato il motore per permettere alle ragazze di appassionarsi a questo bellissimo sport e di vivere la palestra come un luogo sicuro in cui trovare amici che condividono le stesse passioni e che lavorano intensamente per raggiungere lo stesso obiettivo.

La decisione della FIPAV ha demoralizzato le ragazze che non vedevano l’ora di disputare i playoff, ma coach Fioravanti non nasconde la sua soddisfazione e plaude alle sue atlete:

«Quello che abbiamo fatto quest’anno ha qualcosa di magico» ha affermato «Le ragazze si sono allenate con grande voglia e determinazione e questo si evinceva in ogni allenamento. Avevamo buonissime possibilità di poter coronare il sogno della promozione, però la salute viene prima di tutto per cui la scelta della Federazione, seppur molto sofferta, è quella giusta».

Infine ha rivendicato con orgoglio quanto di buono è stato fatto in questa stagione: «Entrambe le squadre, sia la Seconda Divisione che l’Under 16, hanno dimostrato di potersela giocare con chiunque e quello che abbiamo ottenuto sul campo non può togliercelo nessuno».

Sulla stessa linea anche il Presidente della società Massimo Bachetti: «Quest’anno, purtroppo, la conclusione della stagione sportiva ci lascia l’amaro in bocca. Tutto quello che abbiamo fatto e ottenuto sul campo mi riempe di orgoglio. A fine stagione, con o senza promozione, avrei comunque ringraziato tutti. Chi mi conosce sa che i risultati sportivi non sono mai stati il mio punto di riferimento principale, ma sono ben altri i traguardi da raggiungere e che hanno sempre distinto la Maga Game Volley.

Permettetemi di ringraziare il coach Martina Fioravanti e Bruno Bongermino per quello che sono riusciti a creare e per l’ottimo lavoro che hanno svolto. Alle ragazze dico di non mollare perché avremo modo di ritornare sul campo e lottare per realizzare il nostro sogno».

Le parole della squadra sono state affidate al capitano Benedetta Seghetti: «Abbiamo avuto bisogno di qualche giorno per metabolizzare la notizia perché è stato tremendamente difficile accettare che la passione più grande debba essere messa da parte per un po’. La speranza di poter tornare su quel campo era l’unico bagliore di quotidianità che non ci era stato portato via. Il percorso fatto fino a Febbraio è stato incredibile: abbiamo accumulato 45 punti, abbiamo trionfato in ogni partita senza cedere un set e, stavolta, il nostro sogno era concreto. Ora, siamo tutte un po’ deluse, ma siamo pronte a tornare a lottare con la nostra solita grinta, con i nostri sorrisi e con la voglia di vincere ancora».

L’augurio per la Maga Game, e per tutte le società sportive, è che questo periodo finisca presto e che tutte le atlete e gli atleti possano tornare a praticare lo sport che amano