Home Politica SENSATO PRIVILEGIARE GLI ULTRA SESSANTENNI NELLA CONSEGNA DELLE MASCHERINE. LO CHIEDE IL...

SENSATO PRIVILEGIARE GLI ULTRA SESSANTENNI NELLA CONSEGNA DELLE MASCHERINE. LO CHIEDE IL CONSIGLIERE FRANCESCO VISCIONE

321
0

ASCOLI – Il consigliere comunale Francesco Viscione scrive al Presidente del Consiglio Comunale Alessandro Bono, e per conoscenza al sindaco di Ascoli Piceno, Marco Fioravanti, chiedendo che la distribuzione delle mascherine, che avverrà gradualmente, sulla base della disponibilità delle mascherine stesse, si proceda alla consegna privilegiando gli ultra sessantenni.
“Sappiamo, infatti, che contrarre il Covid 19, per le persone che hanno superato i sessant’anni d’età, è più pericoloso rispetto alla popolazione più giovane”.
Nel documento il consigliere comunale sottolinea: “nell’ultima Conferenza dei Capigruppo svoltasi lo scorso 20 aprile, il Sindaco Marco Fioravanti ci ha aggiornato sulle iniziative che l’Amministrazione Comunale intende
mettere in atto per fronteggiare l’emergenza Covid-19 e programmare la Fase 2, vale a dire la ripartenza della nostra città.
Tra le iniziative elencate, ha suscitato approvazione unanime quella riguardante la distribuzione di due mascherine per ogni nucleo familiare.
Considerando che la distribuzione avverrà gradualmente, sulla base della disponibilità delle mascherine stesse, ritengo opportuno e sensato procedere all’erogazione privilegiando gli ultra sessantenni.
Sappiamo infatti che contrarre il Covid 19, per le persone che hanno superato i sessant’anni d’età, è più pericoloso rispetto alla popolazione più giovane.
Credo pertanto che si possa pensare ad un piano di ripartizione diverso, – seguita Viscione -naturalmente stiamo parlando soltanto di una tempistica diversa, che privilegi questa categoria di età, categoria più a rischio come ci hanno spiegato gli esperti del settore.
Le mascherine possono pertanto essere distribuite prima agli ultra sessantenni, poi, rifornita questa fascia d’età, si procederà con tutto il resto della popolazione cittadina”.