Home Cronaca Ascoli, Il Cotuge riparte dopo la ‘battaglia’ legale

Ascoli, Il Cotuge riparte dopo la ‘battaglia’ legale

428
0
Neve battuta e piste pronte da domani a Monte Piselli

Il CdA del Consorzio Turistico Monti Gemelli è pronto a ripartire dopo la sentenza del Tar de L’Aquila che ha affidato la gestione della stazione sciistica di Monte Piselli alla Remigio Group.

Una serie di provvedimenti relativi alle misure adottate dal Consorzio Turistico,  che già dal 26 aprile è al lavoro per perseguire gli interessi Statutari dell’Ente.

“Come già avvenuto – hanno scritto i dirigenti del Cotuge -, la linea prudente del Consorzio ha evitato danni gravi, e l’autorevole contributo di avvocati e tecnici risolverà la diatriba in essere che ha già avuto risoluzione in un primo grado di giudizio.
Il CDA prosegue comunque i suoi lavori ed a seguito dell’Assemblea del giorno 2 Marzo e della convocazione del 9 Marzo, attraverso consultazioni scritte ed Assemblee in videoconferenza, nel rispetto delle norme vigenti. provvederà a completare le operazioni burocratiche affinchè da subito l’ente possa essere operativo. In merito, ci sono tre punti da sviluppare che riguardano il futuro dei Monti Gemelli:
1) Lavori di revisione quinquennale / scadenza termini di licenza

2) Bando per programmazione dello sviluppo della stazione sulla base di TRE progetti sviluppati su breve-medio-lungo termine, già esposti in Assemblea.

3) bando per affidamento della stazione ripetitori Radio.
Questi temi saranno ampiamente discussi all’interno dell’Ente,  rinnovato grazie alla notevole opera dei membri del CDA che in 2 anni di lavoro non solo hanno scongiurato la chiusura prevista dell’Ente, ma hanno risanato il Consorzio attraverso un Nuovo Statuto, equiparando il numero dei soci in 4 Marchigiani e 4 Abruzzesi e convincendo la Provincia di Teramo ed il Comune di Folignano a rientrare con maggiori quote nel progetto, tanto a cuore del popolo della Montagna e della Vallata.
Nonostante l’emergenza Covid19 imponga restrittive misure per la pratica sportiva, escursionistica, ricreativa ed imprenditoriale, il Consorzio intende già sin d’ora coordinare le attività future coinvolgendo sin da ora i rappresentanti delle Associazioni che sin dall’inizio hanno mostrato capacità e volontà organizzativa.
Particolare attenzione è rivolta ai Maestri di Sci che comprensibilmente allarmati, hanno dimostrato la loro preoccupazione, interpretata come manifestazione di interesse ed attaccamento alla nostra Montagna. Per questo motivo è intenzione costituire un gruppo di Tecnici che formuleranno proposte e programmi da sviluppare sul territorio. Pertanto tutti gli interessati appartenenti alla suddetta categoria, potranno far pervenire presso la Segreteria del Cotuge il proprio nominativo in rappresentanza dei Maestri di Sci.
Confidiamo ora nell’opera di tutti – hanno conclusioni dirigenti del Cotuge – affinchè alla fine di questa emergenza, si possa ripartire con i progetti di sviluppo dei Monti Gemelli”