Home Ascoli Calcio Ascoli Calcio, Il nuovo allenatore Abascal: “Da lunedi al lavoro in videoconferenza”

Ascoli Calcio, Il nuovo allenatore Abascal: “Da lunedi al lavoro in videoconferenza”

224
0

Webinar CRESCERE INSIEME sul tema “Metodi, strategie e innovazione nel web”. Mister Guillermo Abascal ha parlato del campionato Primavera e del suo nuovo incarico sulla panchina della prima squadra:

“Che la Primavera abbia vinto il campionato non è ancora notizia ufficiale – ha dichiarato il nuovo tecnico dell’Ascoli sul sito societario – ma, se dovesse esserlo, sarebbe un bene per la Società – in squadra ci sono giocatori molto interessanti – per tutto lo staff del settore giovanile, dall’autista ai magazzinieri.

 

Sono grato per aver portato avanti questo lavoro fino alla promozione meritata in Primavera 1”. In qualità di neo tecnico della prima squadra ha dichiarato: “Ringrazio la Società, il Patron, il Presidente, il DS, tutti, perché questa scelta vuol dire tanto: quando un club vuole cambiare, in genere ricorre a qualcuno di fuori, per portare qualcosa di diverso; invece l’Ascoli, scegliendomi, ha voluto portare avanti un lavoro iniziato con la scelta fatta l’estate scorsa, quando sono arrivato. Io e il mio staff (collegato in video conferenza) prendiamo questo progetto in mano, abbiamo il vantaggio di conoscere la squadra e i calciatori di conoscere lo staff, sarà quindi più facile ripartire quando ce ne sarà la possibilità, con la voglia e l’ambizione di fare molto meglio per il bene della Società.

 

Sentiamo molta responsabilità e un sentimento di gratitudine, con una carica emotiva altissima che cercheremo di trasmettere a tutti per intraprendere un percorso che ci porti a grandi risultati. Come ritroveremo i calciatori dopo la pausa? Sono grandi professionisti e in questo periodo hanno seguito tutte le indicazioni.

 

Da lunedì utilizzeremo proprio la piattaforma di oggi, Webex Meet, per delle sedute di allenamento così potremo essere collegati tutti insieme. Un lavoro sia fisico da parte dei Prof che da parte mia sull’analisi dei video, individuali e di reparto. Un allenamento virtuale, grazie al quale potremo vederci 4 o 5 volte a settimana, stando così più vicini e immaginando quella che potrà essere un’eventuale ripartenza dei campionati”.