Home Cronaca Ente Consorzio Monti Gemelli, via alle consultazioni tra i tecnici della montagna...

Ente Consorzio Monti Gemelli, via alle consultazioni tra i tecnici della montagna per il rilancio turistico

190
0

Con la seduta del 14 Febbraio pre Covid19, gli Enti del Consorzio Turistico Monti Gemelli hanno fatto appena in tempo a sancire la loro unione per il rilancio turistico del territorio. Una fortuna in quanto da questa data partiranno le progettazioni per il futuro.

Imminente è la nomina del Presidente dell’Assemblea dei Soci e delle figure tecniche (revisori e segretario), che permetteranno di perfezionare l’assetto del Consorzio. Non solo. Grazie alla partecipazione di Associazioni Sportive, professionisti della Montagna, associazioni culturali, turistiche ed altro, che hanno recepito i numerosi comunicati stampa ed inviti effettuati tramite associazioni sindacali e delegazioni del CONI che hanno recepito il messaggio di concertazione, l’Ente annovera tra i suoi contatti ben 46 attori Abruzzo-Marchigiani che dal 2017 sono in crescita, fino al convegno svoltosi a Campli per opera del Dott. Pietro Adriani, delegato alle politiche montane di Campli ed alla autorevole presenza del VPresidente Daniele Zunica, già referente di Confesercenti per la Regione Abruzzo.

Ultima delle collaborazioni messe in campo è quella con il CAI Teramo e CAI Ascoli per la riscoperta dei sentieri che dalle Città si snodano sui pendii della Montagna dei Fiori e del Montefoltrone.
“Dai Borghi alle Vette” è il nome del progetto. “ I nostri contatti avvenuti spontaneamente, attraverso comunicati stampa, delegazioni CONI e contatti diretti, ci hanno fatto capire che chi è appassionato ed ama la montagna vuole da Noi condivisione e capacità di aggregazione. Per questo speriamo di coinvolgere da qui in poi ulteriori partners che porteranno le loro idee ad un congresso da svolgersi quanto prima (era in programma a Giugno con autorevoli ospiti, dalle Alpi fino alle Univerità del Paese), compatibilmente con l’emergenza sanitaria”

Queste le parole dei delegati del CDA Cotuge che tendono ad includere piu’ gruppi possibile.
“Speriamo nella risoluzione a breve del Contenzioso Amministrativo per l’assegnazione degli Impianti, che ha rallentato l’attività, assieme alla mancanza di neve ed all’emergenza Sanitaria: Un anno difficile che auspichiamo, si risolva nel minor tempo possibile. Intanto non perdiamo tempo : Uniti si vince”