Home Cronaca Ascoli, Lettera della Lega Giovani ai maturandi

Ascoli, Lettera della Lega Giovani ai maturandi

111
0

La Lega Giovani della Provincia di Ascoli ha inviato una lettera ai ragazzi che tra qualche giorno affronteranno la maturità.

“Cari maturandi della provincia di Ascoli Piceno,
noi ci abbiamo provato ma L’Azzolina…
Quest’anno sicuramente è tutt’altro che ordinario. Stiamo vivendo un momento
epocale che rimarrà impresso in quei libri di storia che ora state forsennatamente
studiando in vista dell’atteso traguardo dell’esame di maturità.

Vi siamo vicini in questa tempesta che sappiamo state affrontando. Come Lega Giovani, sin dall’inizio dell’emergenza, abbiamo fatto avere nelle sedi  istituzionali competenti le nostre proposte, i nostri emendamenti e i nostri suggerimenti  affinché non si arrivasse ad un mese dall’esame con più ombre che luci. Tutto ciò che  abbiamo sottolineato è stato puntualmente bocciato e ignorato!

Abbiamo constatato che la priorità del Ministro non è stata quella di mettersi al servizio
di studenti, docenti e personale scolastico. Piuttosto è stata data precedenza alle dirette
social e alle conferenze stampa.
La gestione dell’esame di stato 2019/2020 ha rivelato tutta l’inadeguatezza del Ministro
all’Istruzione, Lucia Azzolina, e a farne le spese, ancora una volta, siete stati voi  studenti.

Sin dall’inizio il Ministro ci ha promesso un “esame serio”, ma solamente ad un mese
esatto dall’inizio della maturità è stata diramata l’ordinanza per regolamentare lo
svolgimento e i contenuti dell’Esame di Stato. È questa la serietà con cui l’esame
doveva essere predisposto?

Per non parlare del tema delle disposizioni sanitarie e della disperata ricerca di
presidenti esterni per coordinare i lavori delle commissioni d’esame

Ad oggi, ci chiediamo che senso abbia un esame del genere: le disposizioni fornite il
17 maggio potevano essere diffuse molto prima senza gettare nel caos decine di
migliaia di studenti e professori.
Ci teniamo comunque ad augurare a tutti i maturandi buono studio e buon esame,
nonostante l’Azzolina!

Mantenete vivo l’entusiasmo, verrà il tempo per stappare lo spumante e festeggiare i
vostri successi”