Home Prima Pagina Nella tensostruttura della Croce Rossa di San Benedetto saranno sottoposti a prelievo...

Nella tensostruttura della Croce Rossa di San Benedetto saranno sottoposti a prelievo del sangue i 266 cittadini sambenedettesi inseriti nell’elenco del Ministero della Salute su indicazione ISTAT che fanno parte dei 150mila italiani che partecipano all’indagine per capire quante persone nel nostro Paese abbiano sviluppato gli anticorpi al nuovo coronavirus, anche in assenza di sintomi

298
0

SAN BENEDETTO – Su invito del presidente del comitato della Croce Rossa Italiana di San Benedetto del Tronto, Cristian Melatini, ieri il sindaco Pasqualino Piunti si è recato nella sede di via Tedeschi per visitare i locali (una tensostruttura adibita come sala d’attesa e un ambulatorio) dove saranno sottoposti a prelievo del sangue i 266 cittadini sambenedettesi inseriti nell’elenco del Ministero della Salute su indicazione ISTAT che fanno
parte dei 150mila italiani che partecipano all’indagine di sieroprevalenza serve per capire quante persone nel nostro Paese abbiano sviluppato gli anticorpi al nuovo coronavirus, anche in assenza di sintomi.

Nella sede CRI di San Benedetto arriveranno anche i cittadini residenti a Grottammare, Monteprandone, Spinetoli e Ripatransone che fanno parte del campione. Nell’occasione la Croce Rossa ha illustrato al sindaco le diverse iniziative condotte nelle ultime settimane a sostegno della popolazione come il “Ciclosoccorso” (due operatori specializzati che percorrono la zona a mare in bici muniti di kit di pronto soccorso e defibrillatore), “CRI con te” (il servizio di recapito di farmaci e di spesa a domicilio che ha visto ben 512 interventi da marzo ad
oggi, il numero più alto delle Marche dopo quello registrato dalla CRI di Ancona), “Spesa sospesa” (con i cesti posti all’uscita di diversi supermercati della città nei quali chiunque può lasciare beni di prima necessità che la CRI provvede poi a recapitare a persone bisognose e soprattutto a senza fissa dimora attraverso la sua “Unità di
strada”, l’unica operante nelle Marche insieme a quella di Pesaro).
Il numero telefonico da cui arrivano le chiamate della CRI nel territorio è il seguente: 0655101400