Home Prima Pagina Ascoli Calcio, Ecco il quarto allenatore stagionale: l’ex attaccante Davide Dionigi

Ascoli Calcio, Ecco il quarto allenatore stagionale: l’ex attaccante Davide Dionigi

1269
0
Mister Davide Dionigi

Fumata bianca in Corso Vittorio Emanuele. Ieri sera è stato raggiunto l’accordo con l’ex attaccante Davide Dionigi: quarto allenatore stagionale per l’Ascoli Calcio. Con la squadra sull’orlo del baratro la società si affida così ad un altro tecnico emergente, reduce da una serie di esoneri e che non allena da oltre due anni.

La sua ultima esperienza risale infatti al periodo ottobre 2017 a marzo 2018 alla guida del Catanzaro in serie C. Dionigi si dimise con la squadra al tredicesimo posto. L’ex compagno di reparto di Roberto Stellone al Napoli ha accettato di allenare la squadra per queste ultime nove giornate con automatico rinnovo in caso di salvezza.

Dionigi è partito da Siena dove vive ed è arrivato questa mattina in città, giusto in tempo per fare il tampone di controllo Covid-19 e sistemarsi in hotel. Alle 16 dirigerà il suo primo allenamento al Picchio Village. La presentazione alle stampa avverrà domani alle 14.30 nella sede di Corso Vittorio Emanuele.

Dopo l’esonero di Paolo Zanetti, che ieri aveva rifiutato di tornare sulla panchina dell’Ascoli, la negativa esperienza proprio di Roberto Stellone con due punti in cinque gare, e la ripresa shock post Covid-19 dello spagnolo Guillermo Abascal con zero punti in due gare, il patron Massimo Pulcinelli, il presidente Carlo Neri, il Top Manager Andrea Di Maso e il nuovo DS Giuseppe Bifulco, hanno partorito questa ultima, al momento, scelta della disperazione.

Davide Dionigi ha vestito da attaccante le maglie di Vicenza, Como, Reggiana, Torino, Reggina, Fiorentina, Piacenza, Sampdoria, Napoli, Bari, Ternana, Spezia, Crotone, Taranto ed Andria, collezionando tra Serie A, B e C 480 presenze e realizzando ben 131 gol.

Molto meno brillante finora la carriera da allenatore. L’inizio a Taranto tra il 2010 e il 2012 è stato promettente con la semifinale playoff di Serie C persa con la Pro Vercelli. L’anno successivo alla guida la Reggina in Serie B è stato esonerato a marzo e sostituito da Bepi Pillon. Dopo essere stato fermo un anno è stato ingaggiato dalla Cremonese, perdendo poi gli spareggi promozione. A Varese ha resistito solo una settimana dal 1 all’8 marzo 2015, il tempo di collezionare due sconfitte in altrettanti match.

L’anno successivo sempre nel mese di marzo (sicuramente un mese sfortunato per lui) è passato al Matera in Serie C ma ad ottobre è stato esonerato. Complessivamente ha totalizzato 135 panchine con 50 vittorie, 45 pareggi e 40 sconfitte.

A lui sono così affidate le residue speranze salvezza dell’Ascoli che già venerdì sera  Venezia con calcio d’inizio alle ore 21 si giocherà una bella fetta di salvezza.