Home Prima Pagina Arquata Potest ha di nuovo fatto centro. Completata segnaletica degli antichi sentieri

Arquata Potest ha di nuovo fatto centro. Completata segnaletica degli antichi sentieri

300
0

“Abbiamo portato a termine il progetto “Tempo al tempo” realizzando la segnaletica su oltre 100 kmdi sentieri di Arquata del Tronto”.

Lo annunciano sui social i giovani di “Arquata Potest”, un nuovo obiettivo raggiunto, uno dei tantissimi finora portati a termine dalla volontà, non solo di non spegnere i riflettori, ma di rimboccarsi le maniche nel senso letterale del termine e fare qualcosa di concreto per la propria terra di origine e appartenenza. Tra i pochi che resistono nel costante desiderio di far conoscere Arquata, nonostante l’abbandono finora dimostrato.

Sono tanti i ringraziamenti di Arquata Potest, primi fra tutti i finanziatori del progetto, Confindustria, CGIL Confederazione Generale Italiana del Lavoro, CISL Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori, UIL – Unione Italiana del Lavoro.

Una sfida che i ragazzi di Arquata Potest hanno raccolto per coinvolgere anche i residenti, quelli che vivono ad Arquata, quelli che lavorano in quei luoghi ogni giorno. Hanno contribuito la Falegnameria Artigianale di Fabrizio Gabrielli e Margherita Melchiorre per la segnaletica verticale, la Cooperativa Del Ceresa e Niko Orsini per l’installazione, Stefano Piergiovanni della Grafiche Martintype per le stampe, Consorzio agrario, vini e bibite di De Angelis Giovanni per il materiale fornito, la Cooperativa “Donne In Arquata”, l’Associazione Pescara del Tronto 24/8/2016 – ONLUS, Monte Vector, Associazione Villa Cagnano e Sezione CAI Ascoli.

Hanno vinto un bando i ragazzi di Arquata Potest, dopo numerosi rifiuti per mancanza di requisiti ancora difficili da comprendere. “Arquata Potest ha operato al meglio, dimostrando a quanti non credevano in noi che si sbagliavano di grosso. Ora i fondi di questo bando sono terminati. Ma ovviamente in futuro vorremmo portare avanti altri progetti per permettervi di fruire al meglio di questo meraviglioso territorio. La speranza è che quanto realizzato finora possa essere un biglietto da visita per nuove opportunità.” – dichiarano speranzosi.