Home Salute & Benessere Registro tumori della Regione Marche accreditato a livello nazionale. “Riconoscimento importante”

Registro tumori della Regione Marche accreditato a livello nazionale. “Riconoscimento importante”

161
0

La Regione Marche ha ricevuto dall’AIRTUM (Associazione Italiana Registro Tumori) la notizia di aver accreditato il Registro Tumori Regione Marche (RTM), riconoscendolo come Registro Tumori rientrante nei parametri di qualità (di processo e di esito) necessari per ricevere l’accreditamento AIRTUM.

Si tratta di un riconoscimento molto importante per la Regione Marche poiché significa avere una certificazione di qualità, accuratezza diagnostica e una struttura di analisi epidemiologica all’avanguardia, nonché un’omogeneità diagnostica a livello territoriale che inserisce il Registro Tumori Regione Marche tra i più importanti registri a livello nazionale.

Viene così messo a disposizione della collettività uno strumento prioritario ai fini della governance sociale, sanitaria e ambientale di tutto il territorio regionale.

L’accreditamento ricevuto, dopo l’iter di attivazione, è il risultato di un percorso virtuoso che ha portato la Regione Marche ad avere un territorio completamente coperto dal monitoraggio costante del Registro (RTM), attraverso l’utilizzo di nuove metodologie di analisi epidemiologica.

A gennaio 2020 con una deliberazione della giunta regionale era stato aggiornato il regolamento del Registro Tumori Regione Marche (RTM) anche dal punto di vista normativo, in conformità con il regolamento europeo sulla privacy che ha visto sinergia e coinvolgimento attivo delle strutture del Servizio Sanitario Regionale.

Il Registro Tumori è uno strumento fondamentale per la valutazione epidemiologica dei bisogni sanitari della popolazione e per valutare i risultati ottenuti in ambito sanitario. Permette, infatti, di monitorare costantemente lo stato di salute della popolazione, di misurare l’incidenza (nuovi casi), di analizzare la frequenza dei tumori a livello provinciale, di Comune o aggregati di Comuni, di identificare aree e sotto-popolazioni o gruppi di persone ad alto rischio e suggerire ipotesi di intervento in ambito preventivo.

Il Registro è attivato presso l’Osservatorio Epidemiologico Regionale dell’ARS, dove confluiscono periodicamente tutti i flussi informativi provenienti dalle strutture interessate presenti nella Regione. Nell’ambito della struttura sono impegnati diversi operatori, opportunamente formati dall’ UNICAM – Universita’ degli Studi di Camerino e dall’Univpm Università Politecnica delle Marche

La partnership con le Università di Camerino e la Politecnica delle Marche ha permesso di arrivare a codificare l’incidenza (i nuovi casi di Tumore) relativi agli anni 2014/2015 e di stimare per la fine del prossimo anno un allineamento strutturale del 2017-2018.