Home Cronaca Offida, contributo per chi ha effettuato tampone. Lunedì 21 riaprono le scuole

Offida, contributo per chi ha effettuato tampone. Lunedì 21 riaprono le scuole

164
0

Rimborso di 15 euro per chi ha effettuato il sierologico e di 30 euro per chi ha fatto il tampone. La Giunta di Offida il 17 settembre ha deliberato che i cittadini che hanno effettuato i test anti covid saranno parzialmente rimborsati con dei buoni da spendere nelle attività commerciali della città.
Gli interessati dovranno presentare la domanda, entro e non oltre il 2 ottobre, che comprenderà un’autocertificazione e la copia della ricevuta del test effettuato
“La situazione dei positivi rimane sotto controllo – sottolinea Luigi Massa – Ci sono 21 casi accertati ma l’aspetto importante che ci lascia fiduciosi e sereni è che la catena della positività sia stata subito definita controllata dal Sisp che monitora costantemente la situazione. Delle circa 100 persone attualmente in isolamento domiciliare la metà potranno tornare alla vita normale tra domenica e lunedì.

Il Sindaco ricorda meccanismi della pandemia e che dall’8 settembre, giorno in cui è stata registrata la prima positività, ininterrotte sono stati la collaborazione e i contatti con tutti i medici di famiglia per cominciare a effettuare controlli precauzionali volontari.
“Un tracciamento puntuale – continua Massa – è stato reso possibile grazie alla collaborazione di medici di base, Sisp e, di tutta la comunità offidana, sopratutto di coloro che hanno deciso di rimanere a casa per un ipotesi di contatto e che hanno deciso volontariamente di sottoporsi ai test. Così facendo, abbiamo sin da subito tracciato e definito le linee di contagio”.

Isabella Bosano, ricorda che da lunedì riapriranno le attività scolastiche, la sospensione è stata presa per motivi precauzionali e condivisa dall’Isc e da tutti i cittadini. “Eravamo già pronti – continua l’Assessore alla Scuola – abbiamo lavorato per mesi pur di adeguare aule e spazi alle nuove normative Covid. Il tutto per evitare problematici doppi turni per le famiglie. Abbiamo abbattuto muri, adeguato nuovi locali, utilizzato fondi governativi e mettendo in campo anche cospicue risorse comunali”

Ecco alcune novità sulle scuole. Al plesso Ciabattoni è stato cambiato anche l’impianto illuminotecnico per aule del piano terra. Il servizio mensa sarà svolto nella classe con specifici carrelli chiusi. Per il servizio di trasporto, gratuito ad Offida, sono state duplicate le corse all’uscita dato che avverranno ad orari differenziati. Inoltre in tutti mezzi, sino al 30 ottobre, ci saranno assistenti, cosa non obbligatorie per le classi della primaria e della secondaria di primo grado, con il compito di educare gli studenti alle nuove regole. Per la scuola dell’Infanzia Baroncelli sono stati impiegati fondi governativi (50 mila euro; più altri 50 mila del Comune) per sistemare la pavimentazione della Piazza Baroncelli e risolvere l’annoso problema di alcune infiltrazioni occasionali, è stato inoltre sostituito l’intero impianto caldaia con moderni impianti a basso consumo. Il 29 settembre saranno montati nuovi giochi totalmente in legno.

Abbiamo inoltre – aggiunge il Sindaco Massa, delocalizzato in altre sedi i seggi elettorali che erano ospitati nel plesso scolastico: né in questa occasione né in futuro ci saranno più seggi nei plessi scolastici di Offida”.

“Offida è bella e accogliente – precisa l’Assessore al Turismo e al Commercio, Cristina Capriotti – e la bellezza deve passare necessariamente per il benessere della propria comunità. Abbiamo il dovere di salvaguardarla. Tutte le attività hanno sofferto durante il lockdown. Per questo motivo, oltre ad aver decurtato la quota Tari per tutto il periodo di chiusura, oggi interveniamo di nuovo con una misura che è di sostegno sia per le famiglie, che hanno effettuato volontariamente i test sierologici e i tamponi e che potranno scegliere dove spendere il proprio buono, sia per le attività commerciali e produttive offidane che vorranno aderire all’iniziativa”.