Home Prima Pagina “Lasciamo scegliere le donne!” La Service Coop di Spinetoli capofila del progetto...

“Lasciamo scegliere le donne!” La Service Coop di Spinetoli capofila del progetto europeo

141
0

Service Coop, cooperativa sociale con sede a Spinetoli, è capofila del progetto europeo “Lasciamo scegliere le donne!”, finanziato dal programma Erasmus+.

Il progetto ha l’obiettivo di individuare le buone pratiche in Europa per il sostegno all’imprenditoria femminile.
La partnership del progetto ha intervistato nei mesi scorsi 20 esperti per ogni paese partner (Italia, Grecia, Spagna, Estonia, Lituania, Portogallo), tra questi formatori, imprenditrici di successo, consulenti d’impresa, rappresentanti di associazioni di categoria, per comprendere cosa può essere cambiato nel mondo dell’imprenditoria.

Tale cambiamento deve essere orientato alla promozione di un ambiente più egualitario, in cui donne e uomini abbiano le stesse opportunità di avere successo e promuovere le loro idee.
Questa trasformazione risulta oltremodo necessaria poiché i numeri presentati dall’Unione Europea dimostrano un netto divario tra le opportunità offerte.

Il Rapporto Finale elaborato raccoglie i dati aggregati delle interviste realizzate nei diversi paesi del partenariato, Italia, Spagna, Grecia, Portogallo, Lituania ed Estonia.
Il Rapporto è pubblico e può essere scaricato al seguente link:
https://letwomenchooseerasmusplus.wordpress.com/project-results/.
Emergono, nonostante piccole differenze, schemi chiari e simili tra le risposte dell’intervista.
La partnership è stata in grado di comprendere i principali problemi che affliggono l’imprenditoria femminile che sono:
– la necessità di bilanciare responsabilità professionali e familiari;
– il permanere di una cultura maschilista (le posizioni lavorative più importanti nelle aziende sono generalmente occupate da uomini e persistono squilibri salariali di genere);
– la mancanza di formazione specifica per le imprenditrici che iniziano un’impresa (formazione sulle procedure burocratiche, quadro giuridico);
– la mancanza di meccanismi di finanziamento per le donne imprenditrici (in una società, dominata
dagli uomini, il processo di finanziamento è ancora molto complicato nei confronti delle donne);
– la scarsa o inefficace presenza di politiche in grado davvero di cambiare la realtà dell’imprenditoria femminile, nonostante il cambiamento in atto, si ravvisa la necessità di maggiore
lavoro.

Le attività del progetto proseguono con la realizzazione di un’indagine rivolta alle imprenditrici/professioniste o donne che hanno avuto un’esperienza imprenditoriale che si è conclusa.
Il tuo contributo è importante! Se hai avuto un’esperienza imprenditoriale o sei un’imprenditrice/professionista, partecipa, rispondendo al questionario on line (bastano
pochissimi minuti):

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScsL6McT4t_OQAxV2GeqGQYv1-ps6urHh6O_BBiqz-
QO0475A/viewform