Home Cronaca Ascoli, Verrà girato nel Piceno il nuovo film ‘Il quinto sapore (Umami)”...

Ascoli, Verrà girato nel Piceno il nuovo film ‘Il quinto sapore (Umami)” con Angelo Orlando e Karin Proia

387
0
I protagonisti del film, Angelo Orlando e Karin Proia, a passeggio in Piazza del Popolo

Verrà girato nel Piceno il film ‘Il quinto sapore (Umami)’ e in particolare ad Ascoli all’inizio del 2021. Si tratta di una pellicola fortemente voluta dalla Copagri Marche realizzata con il contributo dell’assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Marche e della Malta Film Commission.

L’uscita nelle sale è prevista per la Primavera del 2021 e le riprese si divideranno tra Malta (dove si girerà già il prossimo mese) e le Marche, con Ascoli e le sue aree rurali che per due settimane saranno il centro operativo del cast.

Alla presentazione erano presenti la vice presidente della Regione Marche Anna Casini, il presidente di Copagri Marche Giovanni Bernardini, il produttore della G&E Film Production Service, Giovanna Emidi, il regista Angelo Frezza, la responsabile Marche Film Commission-Fondazione Marche Cultura, Anna Olivucci e tre attori: Karin Proia (nel ruolo di Anna), Angelo Orlando (nel ruolo di Alessandro) e Antonella Laganà (nel ruolo della mamma di Giovanna).

Presenti anche l’imprenditrice Angela Velenosi, Gianluigi Silvestri del ristorante ‘Il Tiglio’ di Montemonaco e Barbara Zambuchini responsabile del CEA Ambiente e Mare. Tra gli sponsor anche le cucine TM Italia dell’ascolano Gianluca Tondi. A fare gli onori di casa ha pensato l’assessore alla cultura Donatella Ferretti.

“Siamo molto felici che questa produzione si realizzi nelle Marche e che sia coinvolta la città di Ascoli e tutto il Piceno – ha dichiarato Giovanni Bernardini, Presidente di Copagri Marche – Si tratta di un progetto che abbiamo fortemente voluto e sostenuto perché riteniamo che una pellicola che parla di cibo possa essere un ottimo veicolo per valorizzare il comparto primario e il territorio.

Nel film si parla infatti dell’Umami che è uno dei cinque gusti percepiti nel cavo orale assieme a dolce, salato, amaro e aspro. Si tratta di un gusto molto particolare presente in cibi come la carne e il formaggio e in altri alimenti ricchi di proteine tipici della dieta mediterranea riconosciuta Patrimonio dell’Unesco ben dieci anni fa.

 

 

 

Ma nel film non si parlerà solo di cibo e prodotti agricoli – ha proseguito Bernardini – perché saranno toccati temi delicati come la Sla, la bulimia e i disturbi alimentari tenendo alta l’attenzione sulle purtroppo attualissime tematiche di carattere psico-sanitario. Un progetto – ha concluso il presidente Copagri – che ci è piaciuto talmente tanto che abbiamo contribuito concretamente a favorire l’incontro tra la produzione cinematografica e alcune nostre aziende agricole”.

Entusiasti i due protagonisti. “Ero già stato ad Ascoli – ha detto il salernitano Angelo Orlando – ma ogni volta che torno la trovo sempre più bella ed accogliente”. “Invece io non c’ero mai stata – ha dichiarato Karin Proia – ma ho la mia vicina di casa a Latina che è originaria di Ascoli e tra l’altro è anche cuoca, giusto per parlare di cibo. Me l’ha sempre descritta come un gioiellino ed è proprio così. Sarà bellissimo stare qui due settimane a girare le riprese di questo film”.