Home Cronaca Ascoli, Cambio al vertice del Corpo Infermiere Volontarie della Croce Rossa: Marina...

Ascoli, Cambio al vertice del Corpo Infermiere Volontarie della Croce Rossa: Marina Annunziata Fioravanti è la nuova Ispettrice

267
0
Sorella Mazzanti, Sorella Fioravanti e la Presidente della Croce Rossa Cristiana Biancucci

Sorella Marina Fioravanti ha assunto il comando delle Crocerossine di Ascoli Piceno, Con un Decreto nazionale la ex ispettrice Luigina Mazzanti lascia il suo incarico. Sorella Mazzanti, che ha incarnato i principi dell CRI e del corpo delle infermiere volontarie, dopo molti anni di gestione dell’ispettorato, caratterizzato da una collaborazione tra Crocerossine e Forze Armate, dopo aver affrontato tutte le emergenze che si sono abbattute sul nostro territorio, lascia la sua eredità alla nuova ispettrice Fioravanti.

La presidente della Croce Rossa di Ascoli Piceno, Cristiana Biancucci, ricorda con gratitudine il contributo di tutte le Infermiere Volontarie, in particolar modo di colei che le ha coordinate in ogni attività sopratutto a supporto delle forze armate.

“Sorella Luigina Mazzanti – ha detto la Biancucci – si è distinta in tutti gli incarichi che ha assolto, portandoli a compimento con successo e con senso di responsabilità. Da oggi Sorella Fioravanti, già consigliera nel precedente mandato della CRI ascolana , andrà a svolgere il suo compito, nel consolidamento dei traguardi raggiunti e nel raggiungimento di nuove mete, attraverso una risposta moderna ed efficace alle richieste della attuale Società , chiedendo a tutte le Sorelle responsabilità, appartenenza e senso di unità.

Il mio ringraziamento arrivi all’ex ispettrice Mazzanti per i suoi anni di collaborazione intensa e proficua, durante i quali ha rappresentato il forte senso del Corpo delle Infermiere Volontarie. Ecco – ha concluso la Presidente – le Sorelle ci sono e ci sono sempre. A Sorella Fioravanti un ‘in bocca al lupo’ per il nuovo importante impegno, con lo stesso impegno e anelito della precedente figura, la nuova ispettrice saprà dichiarare con le azioni quel senso di appartenenza alle Istituzioni, che appartiene al corpo delle crocerossine. Ama, conforta e lavora – il motto – della componente che dovrà accompagnare il percorso della nuova ispettrice”.