Home Cronaca SAMB- MANTOVA: FISCHIO D’INIZIO ALLE 18.30. L’AVVIO SLITTA PER IL CASO DI...

SAMB- MANTOVA: FISCHIO D’INIZIO ALLE 18.30. L’AVVIO SLITTA PER IL CASO DI POSITIVITA’ DI UN ATLETA AL COVID 19

244
0

Per la gara di domani, domenica 18 ottobre, in programma alle ore 18.30 tra Samb e Mantova, l’ingresso allo stadio sarà possibile a partire dalle ore 17, per consentire l’afflusso rispettando le misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Lo fa sapere la Sambenedettese Calcio: come consuetudine l’ingresso avverrà da Nord per tutti i settori. E’ necessario indossare la mascherina e mantenere le distanze. La mascherina dovrà essere indossata anche una volta seduti al posto che è stato assegnato. E’ possibile acquistare ancora alcuni biglietti sul sito www.vivaticket.com fino alle ore 18.30 di domani.
Il cambio di orario di avvio della partita, in precedenza fissato alle ore 15, è variato in quanto l’ultima serie di controlli ha evidenziato un caso di positività al Covid-19 relativamente a un atleta del gruppo squadra, che risulta asintomatico. Secondo le direttive federali e ministeriali la società ha provveduto a isolare il calciatore.
Tutti gli altri membri del gruppo squadra sono risultati negativi ai test Covid-19 e in ossequio alla normativa e al protocollo la società sta provvedendo a espletare quanto necessario per ulteriori controlli.

I SEI PRECEDENTI TRA SAMB E MANTOVA IN CASA ROSSOBLU’: tutti in campionato: due in serie B, tre in serie C, uno in serie C2. I primi quattro incontri si sono disputati sul terreno del “Fratelli Ballarin”, gli ultimi due sull’erba del “Riviera delle Palme”.

Il bilancio complessivo è di quattro vittorie rossoblu, un pareggio e una vittoria dei virgiliani proprio nell’ultimo precedente. Dieci reti realizzate dalla Samb, sei dai biancorossi.

Il primo scontro si disputa in serie C il 29 marzo 1953. La rete di Filippo Traini al diciottesimo del secondo tempo decide l’incontro a favore della Samb di mister Piero Pasinati contro il Mantova di Aldo Biffi.

Trascorrono sei mesi (27 settembre 1953) e sempre in serie C i rossoblu dell’ungherese Joszef Zilisy e i biancorossi lombardi guidati in panca da Aldo Biffi pareggiano 2-2. La Samb è costretta a raggiungere l’avversario per ben due volte: il gol di Augusto Tosi al decimo minuto viene pareggiato alla mezzora da Gigi Traini; nella ripresa virgiliani ancora in vantaggio con Giovanni Massagrande al secondo minuto, pareggio definitivo della Samb al quarto d’ora grazie alla rete di Filippo Traini su calcio di rigore.

E’ il 1° novembre 1959 e i rossoblu di mister Alberto Eliani superano all’inglese due a zero l’OZO Mantova di “Mondino” (Edmondo) Fabbri con le reti di Angelo Buratti al quarto d’ora e Aldo Alessandri tre minuti prima del novantesimo.

Un altro 2-0 per la Samb il 28 maggio 1961 contro i virgiliani di Fabbri già matematicamente promossi in serie A (terza promozione negli ultimi quattro anni). Per i rossoblu di Enrico Radio vanno a segno Angelo Buratti a metà della prima frazione di gioco e Paolo Beni poco dopo la mezzora della ripresa.

Quarant’anni più tardi, il giorno di San Martino (11 novembre) del 2001, per l’11a giornata di serie C2 la Samb di mister Paolo Beruatto batte in rimonta i biancorossi di Marco Falsettini. Alla mezzora del primo tempo è Gabriele Graziani (figlio di Francesco-“Ciccio”, campione del Mondo nel 1982) a violare la porta difesa da Visi. Nella ripresa la doppietta di Soncin al 6° e al 40° su calcio di rigore consegna il successo ai rossoblu.

Il 10 settembre 2016, ultimo precedente, è l’esordio casalingo dei marchigiani in serie C dopo sette anni tra i dilettanti. La Samb di Ottavio Palladini viene sconfitta 1-3 dai biancorossi di Luca Prina. Il Mantova segna alla fine del primo tempo con Caridi e Zammarini, Leonardo Mancuso accorcia a metà ripresa ma, quattro minuti prima del 90°, Romeo chiude la gara con il gol del 3-1 virgiliano.