Home Cronaca Ascoli, Venerdì passa la Mille Miglia: ‘timbratura’ davanti alla Loggia dei Mercanti...

Ascoli, Venerdì passa la Mille Miglia: ‘timbratura’ davanti alla Loggia dei Mercanti in Piazza del Popolo

839
0
Le auto storiche della Mille Miglia in Piazza del Popolo

Dopo cinque anni di assenza, la Mille Miglia torna nella Città delle Cento Torri. L’appuntamento con le storiche vetture d’epoca è per venerdì nel corso della seconda tappa che da Cervia porterà i circa 400 equipaggi a Roma.

La 38° edizione della rievocazione storica della corsa che si è disputata dal 1927 al 1957, prenderà il via domani alle ore 14 da Brescia con la prima tappa che condurrà gli equipaggi a Cervia-Milano Marittima

Tanti i vip presenti in questa edizione sicuramente condizionata dalla Pandemia del Covid-19 per cui si raccomanda comunque agli appassionati di rimanere a distanza e di non accalcarsi in Piazza del Popolo dove avverrà la timbratura tramite Gps quindi senza passaggio di carte per evitare contagi.

Carlo Cracco a bordo della Lancia Aurelia B20 del 1951 (foto: gazzetta.it)

Presente il cantante Gianni Morandi, l’imprenditore Tomaso Trussardi, marito di Michelle Hunziker, lo chef Carlo Cracco e l’ex calciatore olandese Ronald De Boer. .

Il programma prevede l’arrivo degli ospiti del Ferrari Challange intorno alle ore 15 dopo il pranzo che gli equipaggi consumeranno a Fabriano nel Loggiato di San Francesco. Anche qui ad Ascoli nel pomeriggio si ritroveranno nel Chiostro di San Francesco per la merenda servita da Davide Vitelli del ristorante Mister Ok.

Le prime vetture saranno invece attese per le 16.30, con il controllo orario che sarà
effettuato, dalle 17 a Piazza del Popolo, nei pressi della Loggia dei Mercanti. Le auto, tutte costruite tra gli anni Venti ed il 1957, arriveranno dalla Zona Industriale provenienti da Offida (qui l’arrivo è previsto intorno alle ore 16) dove verrà effettuato un controllo a timbro così come a Fermo (intorno alle 15).

Auto che percorreranno tutto dall’asse attrezzato, poi si immetteranno sulla Piceno
Aprutina, via Mari, viale Marconi, corso Vittorio Emanuele, piazza Arringo, via del
Duca, Piazza del Popolo (qui come detto ci sarà la timbratura del passaggio), via del Trivio, via Dino Angelini e viale Treviri, poi di corsa lungo la vecchia Salaria fino a
Mozzano e poi verso Amatrice. L’arrivo a Roma con passerella su via Veneto è previsto per le ore 21.

Siamo lieti che la Mille Miglia torni ad attraversare la nostra città a distanza di cinque anni dall’ultima volta» ha dichiarato il Sindaco Marco Fioravanti.

Il Sindaco Marco Fioravanti

«In un momento in cui ad Ascoli, in Italia e in tutto il mondo si sta affrontando una situazione di emergenza sanitaria, il passaggio della Mille Miglia rappresenta un ulteriore appuntamento per promuovere le Cento Torri nel nostro Paese. La kermesse riveste però anche una valenza simbolica: negli anni del Dopo Guerra infatti, questa manifestazione ha aiutato industria e turismo a ripartire. E questo deve essere il messaggio anche per l’edizione 2020: una bella giornata in cui tante auto d’epoca invaderanno la nostra città, per guardare con fiducia e ottimismo verso il futuro».

L’assessore allo sport Domenico ‘Nico’ Stallone

Soddisfatto anche l’Assessore allo Sport Domenico ‘Nico’ Stallone: «Per la nostra Amministrazione è un immenso piacere poter ospitare ad Ascoli “La corsa più bella del mondo”, come fu definita da Enzo Ferrari. Vista la situazione che stiamo vivendo, invitiamo gli ascolani a non creare assembramenti di sorta, assaporando il rombo dei motori e godendo del passaggio della Mille Miglia anche dai propri balconi di casa. Un ringraziamento al sindaco Marco Fioravanti, all’Automobile Club Ascoli Piceno-Fermo, che riserva sempre grande cura e attenzione alle attività di promozione del nostro territorio, all’Aci e al gruppo sportivo di Ascoli Piceno, che continuano a preservare le grandi tradizioni del mondo automobilistico».

Sabato nella tappa più lunga, le vetture toccheranno in successione Ronciglione (VT), ViterboRadicofani (SI) e Castiglione d’Orcia (SI), per sostare per pranzo poi nella magnifica Piazza al Campo a Siena. Risalendo da Lucca e passando per Viareggio, lasceranno la Toscana attraverso il Passo della Cisa, per raggiungere Parma, Capitale Italiana della Cultura 2020, che accoglierà gli equipaggi per l’ultima notte di gara.

La giornata conclusiva di domenica 25 vedrà i passaggi da Salsomaggiore Terme (PR), Castell’Arquato (PC), LodiPandino, Treviglio e Bergamo, prima di raggiungere la pedana di arrivo di Viale Venezia a Brescia, dove tutto ebbe inizio 93 anni fa, con la prima Coppa delle 1000 Miglia.

La con la cerimonia di Premiazione verrà trasmessa in diretta streaming dalle ore 19 su 1000miglia.it