Home Cronaca Ascoli, La Confartigianato assiste le imprese per ricevere il ‘Bonus 500’ del...

Ascoli, La Confartigianato assiste le imprese per ricevere il ‘Bonus 500’ del Comune per le Partite Iva

202
0

Il servizio contributi della Confartigianato Imprese Macerata – Ascoli Piceno – Fermo è a disposizione delle imprese interessate per l’istruzione delle domande finalizzate ad ottenere il contributo una tantum straordinario di €. 500,00 deliberato dal Comune di Ascoli Piceno.

Destinatarie della misura sono le attività aventi sede operativa/legale nel Comune di Ascoli Piceno e, tra i requisiti richiesti, occorre un reddito imponibile, dichiarato nel Modello Unico 2019 per il 2018, inferiore ad € 80.000,00; aver avuto la sospensione dal DPCM 11/03/2020 (e relativi allegati), essere ancora sospese successivamente al DPCM 26/4/2020 (e relativi allegati), svolgere, anche in via non prevalente, le attività contraddistinte dai codici ATECO ISTAT 2007 individuati dal bando e riportati integralmente nel sito web dell’Associazione al link diretto:

“Bonus per Ascoli Piceno”, contributo straordinario a sostegno delle attività produttive

Inoltre, le imprese non devono aver lavorato, durante il periodo di chiusura obbligatoria, in smart working o in base ad autorizzazioni della Prefettura ai sensi dell’art. 2, comma 3, del DPCM 10/4/2020 o ai sensi dell’art.2, comma 8, del DPCM del 26/42020.

Le imprese associate possono utilizzare il form online all’indirizzo di cui sopra per l’invio di tutti i propri dati e documenti, utili alla predisposizione della domanda, la cui scadenza è fissata al 21 novembre.

Per ottenere ulteriori informazioni sul servizio, o per procedere all’istruzione della domanda, gli interessati possono contattare l’ufficio Confartigianato di Ascoli Piceno, sito in Viale Sinibaldo Vellei, 16/B, al tel. 0736.336402 (anche Whatsapp) o all’email: s.santini@confartigianatoimprese.org.