Home Cultura & Spettacolo Brest, il primo romanzo storico di Antonella Roncarolo, da oggi nelle librerie

Brest, il primo romanzo storico di Antonella Roncarolo, da oggi nelle librerie

257
0

SAN BENEDETTO – E’ un libro che si legge in un giorno, tutto d’un fiato, capace di tenere incollato il lettore fino all’ultima pagina, il nuovo lavoro di Antonella Roncarolo.
“Brest”, Infinito Edizioni, è il nome del romanzo della scrittrice, insegnante e giornalista, che da oggi è nelle librerie: è un romanzo storico, che prende il titolo dal nome della città polacca dove nel 1939 si combatté una delle prime battaglie della Seconda Guerra Mondiale.

Un testo piacevole e colto, così come colei che l’ha scritto: è il racconto di un lungo viaggio attraverso l’Europa in guerra e poi negli anni della pace, visto attraverso gli occhi di chi ha combattuto per la libertà.
E’ la saga di una giovane coppia alla ricerca dell’amore perduto tra le macerie della guerra e i muri delle ideologie, diventa nella scrittura dell’autrice un racconto corale ed appassionato. Un romanzo per chi ama la storia e i personaggi che l’hanno scritta, ma anche le vicende degli uomini e delle donne che l’hanno attraversata con coraggio e paura, con onore e infamia spesso obbligati dalla Storia stessa a scegliere strade sbagliate.

Un rapido flashback porta il racconto nel 1946, in una domenica di settembre piena di gioia: il matrimonio tra un ufficiale polacco e una giovane ragazza del luogo. La scena, come in un film, si muove a San Benedetto del Tronto, che però l’autrice non cita mai, dalle case marinare del mandracchio alla cerimonia nella chiesa della Marina, la sfilata sul lungomare, il pranzo all’albergo Progresso, e i balli accompagnati dalla voce di Irena Anders e dalla musica dei vinili lasciati dai soldati dell’esercito americano, andando a svilupparsi anche a Montedinove.

Questo romanzo prende spunto anche grazie all’amicizia tra l’autrice e diversi polacchi che vivono nel territorio Piceno, per i racconti della nonna di Antonella, la maestra di scuola elementare Ilde Vincenzetti, e per la passione che la Roncarolo nutre per la storia. “Dietro c’è stato un lungo lavoro di ricerca e per questo devo ringraziare anche Giuseppe Merlini, responsabile dell’Archivio Storico Comunale di San Benedetto, che mi ha messo a disposizione i documenti relativi alla presenza dei soldati polacchi nel Piceno”, spiega Antonella Roncarolo.

Si tratta del quarto libro pubblicato dalla scrittrice sambenedettese, che vive a Grottammare: le sue opere precedenti sono “Le vie dei Poeti” e “Ismaele”, uno spin off di Moby Dick illustrato dall’artista Cesare D’Antonio, con la Stamperia dell’Arancio , “Il giardino Incantato” edito da Canalini e Santoni.

Inoltre, suoi numerosi racconti sono pubblicati in riviste letterarie, Casa editrice UT, e antologie, Fermenti Editore. Scrive, inoltre, per il gruppo teatrale For.ma.ti, inoltre, si occupa anche di recensioni di romanzi per la rivista “Itaca” edita da Ama-Aquilone.