Home Cronaca Ascoli, Raffica di interventi sulla mobilità provinciale per la sicurezza di strade...

Ascoli, Raffica di interventi sulla mobilità provinciale per la sicurezza di strade e versanti

173
0
Il ponte sul Tronto della strada Ancaranese che conduce a Castel di Lama

Due milioni di euro destinati al ponte sull’Ancaranese

 

Ottime notizie per la viabilità provinciale. Saranno finanziati, con oltre 5 milioni e 100 mila euro, una serie di cospicui interventi su ponti, versanti e strade in vari comprensori del territorio Piceno. Le opere sono state inserite nel settimo stralcio del Piano di ripristino post sisma dell’Anas, grazie all’azione di monitoraggio della Provincia che ha eseguito rilevi, sopralluoghi e perizie.

 

L’investimento più consistente, ben due milioni di euro, riguarda il ponte sulla S.P. 3 “Ancaranese”, nel Comune di Castel di Lama, a confine tra Marche e Abruzzo. In questo caso, il soggetto attuatore delle attività di manutenzione straordinaria sarà l’Anas data la valenza interregionale della struttura. Gli altri interventi sul sistema della mobilità saranno invece progettati e curati dai tecnici Servizio Viabilità della Provincia.

 

Ringrazio l’Anas, in particolare, le persone dell’ing. Fulvio Soccodato e dell’ing. Luca Cerata, tutto il loro staff e l’Anas regionale per la disponibilità e l’attenzione con cui svolgono i compiti di soggetto attuatore. Ringrazio inoltre il Servizio Viabilità dell’Ente per il grande lavoro che sta svolgendo. La mia gratitudine va, non da ultimo, a tutti i servizi e gli uffici della Provincia che, nonostante il numero esiguo di personale si stanno prodigando per il territorio e la cittadinanza – evidenzia il Presidente della Provincia Sergio Fabiani – da sempre strade, scuole e infrastrutture costituiscono una priorità assoluta per l’Amministrazione Provinciale perseguita con determinazione ed impegno nonostante le ulteriori difficoltà dell’emergenza Covid. Ricordo – aggiunge Fabiani – che dopo la tragedia del ponte di Genova, i tecnici del Servizio Viabilità dell’Ente inviarono al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il monitoraggio sullo stato di tutti ponti della rete viaria di competenza, circa 960 km.

Una attività di rilevamento dei rischi e delle necessità proseguita nel tempo e che ha anche interessato il ponte sull’Ancaranese, per il quale la Provincia ha eseguito monitoraggi con prove di carico, statiche e dinamiche e sui materiali. Il ponte è stato inoltre oggetto di vari sopralluoghi ed interventi sull’asfalto operati nel tratto piceno di competenza. Segnalo infine – conclude con soddisfazione il Presidente – che verrà programmato un pacchetto di interventi sull’intero territorio provinciale per migliorare funzionalità e sicurezza”.

 

Entrando nel dettaglio della mappa delle progettualità previste, dopo il ponte sull’Ancaranese, l’intervento più consistente riguarda la S.P. 24 “Ascensione” dove, per l’importo di 900mila euro, saranno eseguiti lavori per la sistemazione del versante, nel tratto compreso tra i km 0+000 e 11+000. Di notevole entità, 850 mila euro, anche i lavori di ripristino delle opere ubicate sulla S.P. 129 “Trisungo-Tufo” nel Comune di Arquata del Tronto. Si tratta della messa in sicurezza di 4 ponti e muri di sostegno, tra il km 3+200 ed il km 9+200.

 

Ben 610 mila euro saranno impiegati per le attività di ripristino del versante sulla S.P. 178 “Del Monte” dal km 4+200 al km. 5+200, nel territorio del Comune di Rotella. Ammonta invece a 400 mila euro l’intervento per la messa in sicurezza del ponte situato sulla S.P. 31 “Folignano”, al km 5+030.

 

Infine, circa 360 mila euro, saranno destinati alla manutenzione straordinaria del ponte in cemento sito sulla S.P. 135 “Valmenocchia Ovest”, dal km 0+925 al km 1+025, nel territorio del Camune di Carassai.