Home Cronaca San Benedetto, Il consigliere Emidio Del Zompo fa chiarezza sull’estensione delle Concessioni...

San Benedetto, Il consigliere Emidio Del Zompo fa chiarezza sull’estensione delle Concessioni Demaniali al 2033 con la Direttiva Bolkenstein

508
0
Il consigliere comunale Emidio del Zompo (Lega)

Facciamo un pò di chiarezza e diamo una corretta informazione sulla Direttiva Bolkenstein, in particolare sull’Estensione delle Concessioni Demaniali al 2033, perchè ci stiamo avvicinando al 31.12.2020 che rappresenta la data cruciale per i concessionari di spiaggia, in quanto era il termine ultimo per la scadenza di tutte le concessioni demaniali marittime in Italia.

Il Consigliere Comunale, il Leghista Emidio Del Zompo, da sempre impegnato sulle problematiche della Spiaggia, riferimento per tutta la categoria dei concessionari balneari e punto di raccordo per le mediazioni tra l’Amministrazione Comunale, i Balneari e le Associazioni di categoria di riferimento, a poco più di mese proprio da questa fatidica scadenza della Bolkenstein, vuole fare chiarezza e sopratutto tranquillizzare tutti gli operatori balneari che sono ancora preoccupati ed in ansia per il loro futuro e quello delle loro famiglie.

” Diciamolo subito a scanso di ogni equivoco che il Comune di San Benedetto del Tronto ha provveduto ad applicare le Legge 145 del 30.12.2018 che prevede appunto l’Estensione delle Concessioni Demaniali Marittime al 31.12.2033, ribadito con il Decreto Legge del 19 maggio 2020 N.34 convertito il Legge N. 77 del 17.07.2020, ancora riproposto dal Decreto Legge 14 agosto 2020 N. 104.

Quindi i Comuni non possono non applicare la Legge, ne consegue che l’Estensione deve essere concessa!!

Gli Uffici del Demanio del Comune di S. Benedetto, hanno svolto tutto l’Iter procedurale necessario affinchè si arrivasse a questa decisione che ha visto l’ultimo sigillo attraverso una Determina di Giunta  N. 148 del 17.09.2020.

Ho tenuto molto a fare questa precisazione ed a cercare di rassicurare la categoria dei concessionari di spiaggia che è ancora molto disorientata, confusa e chiaramente ancora molto preoccupata.

Tutta questa confusione è dovuta anche a delle chiacchiere distorte, volutamente distorte che qualche personaggio ancora mette in giro allo scopo di terrorizzare tutto il comparto e francamente non ne si capisce il motivo.

Precisazione doverosa anche per alcuni articoli usciti di recente sulla stampa,che hanno creato ancora più insicurezza tra la categoria,  riguardanti  uno chalet di Grottammare che va all’asta, non a causa della Direttiva Bolkeinstein,  ma rientrante in un concordato preventivo della Ditta Soledil proprietaria della struttura che addirittura ricade su una superficie  di proprietà e non sul terreno demaniale.

Ribadisco per l’ennesima volta di stare tutti tranquilli, di lasciar lavorare gli Uffici comunali preposti che avranno necessità di tempo ( anche oltre il 31.12.2020)  per poter espletare tutte le Licenze Suppletive, così come richiesto precedentemente ed espressamente dalla Regione Marche, necessarie a ciascun concessionario per l’Estensione di Durata di Concessione al 2033.

Inoltre, sarà mia premura anche interessarmi presso gli uffici del Demanio affinchè intanto si inizi a rilasciare i rinnovi di Concessione per l’Estensione delle situazioni più urgenti.”