Home Economia ALBERI E STELLE DI NATALE, NON SI RINUNCIA ALLA TRADIZIONE. La Cia...

ALBERI E STELLE DI NATALE, NON SI RINUNCIA ALLA TRADIZIONE. La Cia Agricoltori provinciale invita ad acquistare direttamente dai produttori locali

293
0

GROTTAMMARE -Sono salvi gli alberi e le stelle di Natale: è consentita, infatti, la vendita di fiori e piante delle attività in mercati coperti. E’ quanto stabilito nell’ultimo Dpcm, in vigore fino al 15 gennaio 2021. La Cia Agricoltori di Ascoli, Fermo e Macerata invita i cittadini ad acquistare direttamente dai florovivaisti del territorio, per un settore fortemente colpiti dalla pandemia con le misure restrittive che hanno bloccato gran parte dei flussi commerciali.

In questi giorni, infatti, i vivaisti che lavorano nel comparto del florovivaismo locale sono alle prese con alberi e stelle di Natale. Aumenta anche in Riviera la richiesta di alberi veri, da addobbare da parte delle famiglie, ma di dimensioni più piccole rispetto agli anni precedenti, non solo per una questione economica, ma anche per motivi logistici legati al trasporto e alla collocazione a casa.
Ecco che la Cia provinciale invita ad acquistare alberi veri dai venditori autorizzati, evitando così le piante dalle radici tagliate che non possono più essere ripiantate, ricordando agli acquirenti di scegliere piante “made in Italy” per sostenere il comparto che, particolarmente nella nostra zona, dà prospettive occupazionali ai numerosi addetti.

A fronte di un aumento di richiesta di queste piante da parte dei vivai e dei garden center, si riscontra una lieve diminuzione di produzione dovuta in parte ai costi elevati di produzione, considerando che è una pianta che cresce nelle serre e, dunque, richiede un costante uso dei riscaldamenti da parte degli agricoltori.