Home Prima Pagina GROTTAMMARE: “La mia scuola a rifiuti zero”, progetto confermato Lezioni anche on...

GROTTAMMARE: “La mia scuola a rifiuti zero”, progetto confermato Lezioni anche on line per guidare i più giovani nel rispetto dell’ambiente

368
0
(ANSA) - PESARO, 18 NOV - Presentata a Pesaro un'indagine di Legambiente, trovati 11.274 rifiuti in 13 spiagge da nord a sud della regione. +++ NO SALES, EDITORIAL USE ONLY +++

GROTTAMMARE – E’ stato confermato il progetto “La mia scuola verso rifiuti zero” anche per l’anno 2020/21. Tenuto conto dei risultati ottenuti e della validità dei contenuti dell’iniziativa, rivolta alle classi primarie e secondarie, l’Amministrazione comunale di Grottammare ha accolto nuovamente la proposta dell’associazione Marche Rifiuti Zero di Castignano, che promuove tra i più giovani il rispetto e la tutela dell’ambiente, anche mediante l’utilizzo di lezioni on-line.

“I risultati ottenuti lo scorso anno scolastico attraverso il progetto in collaborazione con Marche Rifiuti Zero – afferma l’assessore alla Sostenibilità ambientale Alessandra Biocca – hanno generato maggiore sensibilità allo sviluppo sostenibile, focalizzando l’attenzione sui cambiamenti climatici e l’educazione civica a scuola. Nonostante l’emergenza sanitaria, le politiche ambientali sono state sempre attive attraverso i canali informatici, portando riflessioni e approfondimenti importanti sulla raccolta differenziata nonché alla lotta agli sprechi alimentari e il decoro urbano. Interagire e coinvolgere le nuove generazioni su queste tematiche, soprattutto in questo momento emergenziale legato alla diffusione del COVID-19 , è guardare il futuro con un progetto che approfondisce, tra i diversi temi, anche la riduzione dell’inquinamento generato dalle diverse componenti ambientali”.

Da anni la Marche Rifiuti Zero svolge attività di formazione, informazione ed educazione degli studenti, su prevenzione, raccolta differenziata lotta allo spreco alimentare, al fine di sensibilizzare le nuove generazioni su queste tematiche, in linea con la politica ambientale promossa dal Comune di Grottammare. L’accoglimento del progetto concorre al progresso qualitativo della Città nel conseguimento della Bandiera Blu Fee.