Home Prima Pagina Ascoli, Calcio Dilettanti: il 5 febbraio si decide se si potrà tornare...

Ascoli, Calcio Dilettanti: il 5 febbraio si decide se si potrà tornare a giocare almeno in Eccellenza

258
0
La formazione dell'Atletico Ascoli che milita nel Campionato di Eccellenza

La prima buona notizia è che il campionato di Eccellenza potrebbe presto riprendere. Il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia infatti ha confermato che la ripresa dell’Eccellenza sarebbe un segnale positivo per il calcio dilettantistico e per questo tutti i Comitati Regionali sono stati chiamati dalla Lnd ad elaborare le proposte di svolgimento e conclusione del massimo campionato regionale.

“Come Lega Dilettanti – ha detto Sibilia – realizzeremo una sintesi al prossimo Consiglio Direttivo del 5 febbraio per farci trovare pronti qualora ci sia il via libera da parte delle autorità competenti. Bisogna però chiarire bene l’impegno economico perché occorre ben capire il prezzo della gestione di tamponi e test perché le società sono allo stremo e noi come Lega Nazionale Dilettanti, non abbiamo risorse da mettere in campo, senza attività al momento in campo”.

Si ipotizza al momento di utilizzare lo stesso protocollo usato per la Serie D che prevede ciclo di tamponi antigenici 48 ore prima della gara con la possibilità di rinvio con almeno quattro tamponi positivi tra gli atleti del gruppo squadra. Non semplice da organizzare per società dilettantistiche regionali ma da organizzare al meglio anche attraverso un contributo economico della Figc in tal senso.

Per concludere l’Eccellenza che deve emettere verdetti di interesse nazionale, visto che le vincenti di gironi accedono infatti alla Serie D. si potrebbe utilizzare il modello Veneto, ripreso anche dal vicino Abruzzo. Si porta a termine solo il girone di andata e si disputeranno i playoff per stabilire chi sarà promosso in Serie D con la seconda che avrà comunque la chance di accedere ad un eventuale ripescaggio nel caso in cui non si riesca a disputare la fase degli spareggi nazionali, un po’ come avvenuto lo scorso anno.

Non resta quindi che attendere venerdì 5 febbraio.