Home Prima Pagina Sisma, ricostruzione pubblica: stanziati 2,2 miliardi di euro

Sisma, ricostruzione pubblica: stanziati 2,2 miliardi di euro

124
0
Per la ricostruzione post sisma "questa è la fase nella quale dobbiamo metterci alle spalle tutto ciò che non è andato e di dare fiducia e concretezza a un processo che non sarà breve". Così il commissario straordinario, Giovanni Legnini, stamani in visita a Camerino, ha risposto commentando la ripartenza di alcuni cantieri nel giorno della Fase 2 dell'emergenza coronavirus. ANSA/GIANLUIGI BASILIETTI

Per la ricostruzione pubblica post sisma 2016 sono stanziati 2,2 miliardi di euro e le opere pubbliche fino ad oggi finanziate dalle ordinanze sono 1.288. Nel 2020 la spesa effettiva erogata per i cantieri pubblici è stata di 283 milioni di euro, facendo registrare un +39% rispetto al 2019.

Numeri che sono stati forniti dal commissario straordinario Giovanni Legnini, a margine dell’intesa sottoscritta oggi per rafforzare la vigilanza sugli appalti pubblici – dice l’Ansa. Legnini ha ricordato, inoltre, che a fine dicembre scorso i lavori conclusi erano 126, vale a dire +50% rispetto al 30 giugno sempre del 2020. Sempre in materia di numeri, l’Unità operativa speciale (Uos) – fa sapere l’Anac – ha avviato 460 procedure vigilate, a partire dal protocollo del dicembre 2016. Arrivando ad emettere più di 1.200 pareri. Lo scorso anno le procedure vigilate sono state 208, e 680 pareri emessi, con un tempo medio di circa 3 giorni lavorativi dal ricevimento della documentazione.