Home Cronaca Ascoli Piceno e Provincia San Benedetto, piantato un ulivo nel Parco in memoria di Giovanni Palatucci

San Benedetto, piantato un ulivo nel Parco in memoria di Giovanni Palatucci

227
0

La Polizia di Stato in collaborazione con l’Amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto ha piantato un albero di ulivo nel Parco Cerboni in memoria di Giovanni Palatucci.

La cerimonia ha visto la presenza del Vice Prefetto Aurora Monaldi del Sindaco di San Benedetto del Tronto Dr. Pasqualino Piunti e dell’Ass.re Antonella Baiocchi, del Vescovo Mons. Carlo Bresciani e dai rappresentanti delle FF.OO. e dei rappresentanti del Comitato di Quartiere. ll Questore della provincia di Ascoli Piceno, Dr. Alessio Cesareo dopo una breve prefazione, nel corso della quale ha rimarcato l’importanza della memoria dell’olocausto e delle gesta eroiche del Commissario Palatucci a Fiume, nell’ottica di trasmettere alle nuove generazioni l’importanza del sacrificio di chi ha dato la vita per gli altri  e preferendola a più comodi compromessi, ha proceduto unitamente al Sindaco di San Benedetto del Tronto Dr. Pasqualino Piunti allo scoprimento della targa commemorativa posta davanti alla pianta di ulivo, simbolo di pace e longevità.

Al termine, la benedizione da parte del Vescovo Mons. Carlo Bresciani con la recita della preghiera rivolta al “Servo di Dio”, Giovanni Palatucci per il quale è stato avviato il processo canonico di beatificazione. Il Vescovo nel richiamare l’importanza del suo sacrificio, ha chiesto al Tenente dei Carabinieri Giuseppe Palatucci, suo lontano discendente in servizio alla Compagnia di S. Benedetto del Tronto, di riferire alcuni particolari del suo impegno tramandati nei racconti di famiglia.

Si sottolinea che la scelta del Parco Cerboni, dotato di un’area ludica per ragazzicomprensiva di giochi inclusivi per disabili, è stata operata affinchè perché l’ulivo e la targasiano di stimolo e di riflessione ai numerosi ragazzi e alle loro famiglie del Quartiere di S. Antonio e della Scuola Basket Sanbenedettese che lo frequentano.