Home Cronaca Ascoli Piceno e Provincia Ascoli, “Laurea del Geometra”: prosegue la collaborazione tra il Collegio Geometri e...

Ascoli, “Laurea del Geometra”: prosegue la collaborazione tra il Collegio Geometri e l’Univpm

263
0
Il Presidente del Collegio dei Geometri di Ascoli, Leo Crocetti

Valorizzare la laurea specialistica in Tecniche della Costruzione e Gestione del Territorio, destinata all’offerta formativa della figura professionale del Geometra Laureato. E’ questo l’obiettivo che portano avanti in sinergia il Comitato Regionale dei Collegi dei Geometri e Geometri Laureati e l’Università Politecnica delle Marche.

«Numerose sono le possibilità post-diploma – afferma Leo Crocetti presidente del Comitato e del Collegio Geometri di Ascoli – che i ragazzi hanno una volta terminato il corso di laurea triennale professionalizzante per Geometri che ha sede presso l’università Politecnica delle Marche di Ancona. Ci tengo a sottolineare che per questo percorso di studi non occorre la frequenza, per cui esiste un notevole risparmio economico per le famiglie degli studenti. Inoltre organizziamo incontri, presso le sedi dei CAT, tra gli studenti ed i relatori dell’Università».

Da diversi anni, infatti, i Collegi dei Geometri e G.L. prendono parte alle giornate di Open Day che si svolgono all’interno degli istituti, dove grazie alla collaborazione fattiva dei direttori didattici e degli insegnanti «veniamo a diretto contatto con i genitori cercando di far conoscere al meglio l’attività svolta dal Geometra» precisa Crocetti.

Con il supporto dei Collegi dei Geometri e G.L. della Regione vengono quindi programmati incontri, tra l’università Politecnica delle Marche e gli istituti Costruzione, Ambiente e Territorio, per valorizzare la laurea specialistica in Tecniche della Costruzione e Gestione del Territorio, destinata all’offerta formativa della figura professionale del Geometra Laureato.

«Con il conseguimento di una maggiore qualificazione la professione di geometra – prosegue il presidente – continuerà ad esistere necessariamente rinnovata e forse in parte trasformata, ma ugualmente centrale e strategica soprattutto nella relazione con i cittadini, le istituzioni, l’ambiente e il territorio».

Le principali attività svolte dal geometra sono schematicamente ricondotte a tre macro-aree: edilizia, urbanistica e ambiente; topografia, geomatica e attivita’ catastale; estimo e attivita’ peritale. L’università orientata su scelte formative concrete agli esiti occupazionali, ivi comprese le lauree professionalizzanti: in questa direzione è stato istituito il corso di laurea triennale Classe “L-P01” denominato “Tecnica della Costruzione e Gestione del Territorio”, la cornice entro la quale si inserisce la denominazione di “Laurea del Geometra”.

«La formazione deve realizzare un autentico processo educativo- conclude Leo Crocetti – , ossia trasferire le competenze necessarie non solo allo svolgimento della professione, ma del lavoro che evolve. La proposta di lavoro prevede la realizzazione di un percorso concordato che colleghi il corso di studi CAT, nelle sue diverse opzioni, al nuovo corso di laurea triennale abilitante per l’iscrizione al Collegio dei Geometri».