Home Cronaca San Benedetto, Wout Van Aert si aggiudica la cronometro finale della Tirreno-Adriatico...

San Benedetto, Wout Van Aert si aggiudica la cronometro finale della Tirreno-Adriatico sul lungomare delle Palme: Pogačar è il ‘Re dei due Mari’

405
0
Tadej Podacar Vincitore della 56° Tirreno-Adriatico

Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates) ha vinto la 56^ edizione della Tirreno-Adriatico Eolo. Il podio finale della Corsa dei Due Mari – come riportato dal sito della federazione – è completato da Wout van Aert (Team Jumbo-Visma) e Mikel Landa (Bahrain – Victorious).

Wout van Aert (Team Jumbo-Visma) vince l’ultima frazione, la cronometro individuale di San Benedetto del Tronto di 10,050 m.

CLASSIFICA GENERALE

1 – Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates)

2 – Wout van Aert (Team Jumbo-Visma) a 1’03”

3 – Mikel Landa (Bahrain – Victorious) a 3’57”

RISULTATO FINALE

1 – Wout van Aert (Team Jumbo-Visma) – 10.1 km in 11’06″13, media 54.595 km/h

2 – Stefan Küng (Groupama – FDJ) a 06″32

3 – Filippo Ganna (Ineos Grenadiers) a 11″31

Le Maglie della Tirreno-Adriatico 2021 e le dichiarazioni dei protagonisti

Maglia Azzurra, leader della classifica generale, sponsorizzata da Sara Assicurazioni – Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates)

Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti – Wout van Aert (Team Jumbo-Visma)

Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Enel – Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates)

Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Sportful – Tadej Pogačar (UAE-Team Emirates)

Il vincitore della 56^ edizione della Tirreno-Adriatico Eolo, Tadej Pogačar, ha dichiarato: “Sono super contento della prestazione di oggi e di questo successo! Dopo l’UAE Tour ho vinto anche la Tirreno-Adriatico, che inizio di stagione fantastico. Adesso penso di potermi godere qualche giorno di riposo!”.

Il vincitore di tappa Wout van Aert ha commentato: “È stata una prova breve ma difficile. Posso dirmi molto contento di questa vittoria, ho battuto alcuni tra i più forti cronomen del mondo. Era la prima volta che puntavo alla generale in una corsa a tappe e sono stato sconfitto solo dal vincitore del Tour de France. Ci riproverò nuovamente ma per ora mi concentro sulle classiche, a partire dalla Milano-Sanremo“.