Home Cronaca Ascoli Piceno e Provincia Ascoli, Esami superati per ben 84 nuovi volontari della Croce Rossa Italiana

Ascoli, Esami superati per ben 84 nuovi volontari della Croce Rossa Italiana

545
0

Sono ben 84  i nuovi volontari della Croce Rossa Italiana del Comitato di Ascoli Piceno,  che sabato 6 marzo 2021,  hanno brillantemente superato l’esame finale strutturato in una prova scritta. Ancora una volta la città ha risposto  in modo eccezionale, a dimostrazione  che il ruolo del volontariato rappresenta una colonna portante della nostro paese.

“Sono ogni volta sorpresa della partecipazione e dell’adesione di tanti concittadini – dice la Presidente Cristiana  Biancucci – ciò dimostra che l’impegno onesto, trasparente e disinteressato fino ad oggi profuso dalla nostra realtà associativa ha generato un circolo virtuoso per il bene del  tessuto sociale. Diventare ora volontari è segno di un grande coraggio – continua  la presidente, che ha dichiarato quanto utile sia il ruolo del volontario di Croce Rossa che, grazie alla sua formazione, alla sua opera di volontario disinteressato, alle energie e al tempo speso si batte per il miglioramento delle condizioni di vita dei più deboli.

La  Presidente, ha ringraziato in primis il direttore del corso  Gino Fioravanti ed i docenti e la segreteria  che è stata curata dai volontari Federica Pierantozzi ed Emanuele Caioni.  Ha augurato a tutti i neo – volontari un sereno e proficuo lavoro anche in vista dei prossimi impegni e dei prossimi corsi di formazione che vedranno i volontari specializzarsi nelle aree di loro maggiore interesse. Come Presidente della Croce Rossa Italiana del comitato di Ascoli  Piceno,  sento la responsabilità di rappresentare un’importante realtà che ha un respiro nazionale ed internazionale soprattutto in un momento storico alquanto difficile. Sono raddoppiate le richieste d’aiuto e la Croce Rossa si è misurata con nuove sfide: quella sociale, quella economica, quella della solitudine in questo momento è importante guardare a quella che è anche una sfida globale e noi come operatori umanitari ci auguriamo che l’Italia possa giocare un ruolo importante perché nessuno sia lasciato solo. La Presidente ribadisce  che l’attività della Croce Rossa nasce da un alto ideale, dal quale riprende nuova linfa attraverso uomini e donne,  “  volontari sono il cemento che  tiene unite le pietre che rendono un edificio solido. Con questo paragone voglio esprimere  l’unità e l’universalità della struttura che fa sì che la Croce Rossa sia di fatto una realtà solida, che rimane indifferente al cambiamento dell’opinione pubblica o alle ideologie del momento”

Ecco i nuovi  volontari:

Al Mouhajir Nora, Albertini Bianca, Alessandrini Chiara, Albertini Stefano, Al Mouhajir   Ahlam, Aloisi Antonio, Aloisi Giuseppe, Andolfi Claudia, Angelini Luca, Angelini  Giorgia, Baiocchi Stefano, Bali Tanya, Biondi Silvia, Bollettini Riccardo, Borraccini Antonio, Brancadori Andrea, Bruni Edoardo, Bruni Alessio, Bruni Mattia, Bruni Nazzareno, Bruni Serena, Calcagni Serena, Camertoni Sara, Cantalamessa Ludovica, Capenti Martina, Capriotti Sandra, Celani Carla, Cesaroni Marta, Ciabattoni Alice, Ciabattoni Ferdinando, Ciotti Federica, Cordoni Elvira, Criveanu Alina Iuliana, Cruciani Emma, D’Ascanio Camilla, Di Rocco Valentina, Durmis Alessia, Faustini Eufemia, Feliziani Romina, Fioravanti Chiara, Foglia Domenico, Gionni Mauro, Gravina Davide, Guerrieri Daniela, Kharyton Olena, Lauretani Cecilia, Leopardi Maria Chiara, Luciani  Luca, Maravalli Luca, Marcelli Chiara,  Mariani Iole, Marinelli Francesca, Mercatanti Sonia, Morganti Antonella, Moujahed Nawal, Nardi Fabio, Nieddu Walter, Pagani Fabrizio, Pallotti Fabio, Pannucci  Elisa, Paoletti Quaresima, Luz Yenifer, Pichinelli Vincenzo, Pierdominici Maria Paola, Polimanti  Cinzia, Porpurini Fiorella, Proietti Elisa, Prunella Marco, Rizzi Luigia, Saienni  Silvana, Salimbeni Maria Ludovica,  Salvati Eleonora, Sciré Chiara, Settimi Silvana, Spina Niccolò, Tilli Patrizia, Tosti Giulia Maria, Troiani Pietro, Vallorani Leonardo, Vannicola Valerio, Viceconte Pier Luigi.