Home Cronaca Samb Rugby, Ci sarà anche un ‘Grazie Camisciò’ sulle maglie della nuova...

Samb Rugby, Ci sarà anche un ‘Grazie Camisciò’ sulle maglie della nuova divisa

213
0
Il ringraziamento a Camisciò Pierluigi Camiscioni non poteva mancare, sulla nuova divisa da gioco dell’Unione Rugby Samb.
Il grande rugbista sambenedettese è stato uno dei più forti giocatori a livello nazionale e non solo. Azzurro numero 312, è stato il primo atleta sambenedettese a indossare la maglia della Nazionale Italiana.
Il Campo da rugby Nelson Mandela è l’impianto sportivo aperto nel 2014 per il quale Camiscioni aveva a lungo lottato, per dare alla sua città un luogo dove tramandare ed elevare il rugby.
La nuova divisa dell’Unione Samb Rugby

Ecco perché non poteva non esserci “GRAZIE CAMISCIÒ”: per l’amore per il rugby che ha lasciato, e per aver così combattuto affinché venisse creato un luogo di condivisione di questa passione nella città rivierasca. Pierluigi Camiscioni era, inoltre, amico de Il Museo del Rugby, fondato nel 2008.

Il Museo del Rugby conserva una collezione di 15.000 cimeli, tra cui oltre 1800 maglie indossate dai campioni del rugby di ieri e di oggi, provenienti da tutto il mondo.
La società sportiva ha voluto anche ringraziare l’azienda Macron per la realizzazione della nuova divisa da gioco e la Federazione Italiana Rugby che l’ha approvata.

Lo sponsor principale sarà ancora Fi.Fa. Security Network che sostiene l’Unione Rugby San Benedetto sin dai primi passi del Club e ha rinnovato il suo amore anche quest’anno.
L’indimenticato Pierluigi Camiscioni

Questo connubio è molto più che un semplice supporto economico: è un sostegno attivo, che Fi.Fa. Security Network offre attraverso i suoi servizi. Il Network ha provveduto all’installazione gratuita del sistema di sicurezza a protezione degli impianti sportivi dell’Unione, e ha messo a disposizione i suoi pulmini per le partite in trasferta.

Senza dimenticare il supporto offerto durante il Rugby Festival 2019 e l’organizzazione, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, della cerimonia dedicata proprio all’indimenticato Pierluigi Camiscioni.