Home Cronaca Tragedia funivia del Mottarone. Spuntano vecchi video: freni bloccati da anni? Materiale...

Tragedia funivia del Mottarone. Spuntano vecchi video: freni bloccati da anni? Materiale amatoriale inviato alla Procura di Verbania

192
0
Fermo immagine del servizio trasmesso dalla trasmissione 'FRONTAL 210 dell'emittente tv tedesca ZDF in cui le immagini girate dal videoamatore Michael Meier nel 2014, nel 2016 e nel 2018 mostrerebbero i cosiddetti "forchettoni", che bloccano i freni di emergenza. ZDF +++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++ ++HO – NO SALES EDITORIAL USE ONLY++

Alla linea della funivia del Mottarone i freni di emergenza potrebbero essere stati bloccati già da anni? E’ quanto emergerebbe da alcuni video girati dal 2014 al 2018 da uno svizzero, il quale ha inviato il materiale all’emittente tv tedesca ZDF, dopo l’incidente. In queste immagini sono visibili i cosiddetti “forchettoni”, che bloccano i freni di emergenza, spiega la tv in un comunicato, riferendo delle immagini del videoamatore Michael Meier. Per interessi di tipo tecnico, si legge nella nota, filmò la funivia del Mottarone tre volte: nel 2014, nel 2016 e nel 2018. Le registrazioni sono state inviate alla procura di Verbania.
Dopo l’incidente accaduto nella domenica di Pentecoste, Maier ha riguardato il materiale dell’epoca: “Mi sono accorto che anche in queste immagini questi forchettoni già si vedono. Già nel 2014 questi forchettoni erano usati con persone a bordo della cabina”, ha affermato alla ZDF. La tv tedesca manderà in onda un servizio a riguardo stasera, nell’ambito della trasmissione Frontal 21.

Il caposervizio Tadini ha detto che i forchettoni venivano usati perché c’erano anomalie ai freni. Anche in relazione a queste lamentate anomalie sono in corso indagini.

Intanto Eitan, il bambino di 5 anni unico sopravvissuto alla strage, ha lasciato il reparto di rianimazione ed è stato trasferito, nel primo pomeriggio, in quello di degenza. Lo si apprende da fonti mediche. Il piccolo, ricoverato all’ospedale infantile ‘Regina Margherita’ di Torino, è stato spostato, com’era stato annunciato dai medici, dopo che ieri la prognosi riservata è stata sciolta. Con lui c’è sempre la zia Aya.

Nella foto fermo immagine del servizio trasmesso da FRONTAL 210 della tv tedesca ZDF con le immagini girate da un videoamatore nel 2014, nel 2016 e nel 2018 che mostrerebbero i cosiddetti forchettoni