Home Prima Pagina Ascoli, Paolo Consorti vince il Premio per la ‘Miglior Regia’ al Film...

Ascoli, Paolo Consorti vince il Premio per la ‘Miglior Regia’ al Film Festival del Salento con ‘Anime Borboniche’

495
0
Paolo Consorti e la moglie Gloria Gradassi

L’artista e regista Paolo Consorti si è aggiudicato il primo premio per la ‘Miglior regia’ con il film “Anime Borboniche”, co-diretto con Guido Morra, al prestigioso ‘Safiter Film Festival Internazionale del Salento’.

Un risultato che rende merito a Paolo Consorti dopo i successi ottenuti proprio nel campo della pittura, autore tra l’altro del Palio della Quintana di Agosto del 2012 quando la nipote Arianna interpretò il personaggio di Sant’Orsola. Consorti ha ritirato il premio assieme alla moglie Gloria Gradassi, che ha sostituito Guido Morra, portando i suoi saluti, visto che era impossibilitato a partecipare.

Altro grande assente della serata è stato il protagonista del film, l’attore Ernesto Mahieux che ha comunque salutato i presenti con un simpatico video messaggio. Presente invece l’attore napoletano Giovanni Esposito, che in ‘Anime Borboniche’ ricopre il ruolo di custode della Reggia di Caserta. Esposito nella vita reale è sposato con Susy Del Giudice, co-protagonista del film, con la quale condivide la carriera tra cinema e fiction tv.

Paolo Consorti, la moglie Gloria e il Direttore artistico Romeo Conte

Paolo Consorti, sul palco, si è rivolto ai presenti lodando le qualità dei propri attori: “Un ringraziamento particolare va a tutti loro e lo dico col cuore e con onestà – ha ammesso – Mi sento un neofita riguardo al cinema, vengo dall’arte, dalla pittura e questi sono i miei primi passi in questo nuovo mondo. Ho avuto degli attori incredibili, che hanno saputo interpretare quello che Guido ed io avevamo in mente. Ci siamo ritrovati, ci siamo commossi ed è stata una esperienza bellissima. Hanno messo in scena quello che volevamo e anche di più”.

Il film, girato quasi interamente nella Reggia di Caserta racconta la giornata di una coppia in crisi ed è prodotto da Opera totale, Paolo Coviello e Vittorio Maione, e distribuito dalla 102 Distribution e visibile su Prime Video. Non solo. Paolo Consorti ha già in programma un altro film da girare in autunno nel Piceno per contribuire alla candidatura di Ascoli Piceno Capitale della Cultura 2024.