Home Prima Pagina Ascoli Calcio, Patron Pulcinelli: “Dionisi ha la leadership del capitano”

Ascoli Calcio, Patron Pulcinelli: “Dionisi ha la leadership del capitano”

157
0

Queste le dichiarazioni del numero uno di Corso Vittorio Emanuele, Massimo Pulcinelli, a margine dell’evento “Strategie e nuove prospettive di crescita Ascoli Calcio“:

 

 

“E’ stata una giornata importantissima, ho percepito tanta energia positiva e grande entusiasmo intorno al progetto Ascoli. ‘Vincere insieme’ è un approccio diverso al calcio, inteso come stare insieme in amicizia attraverso il calcio e fare poi business perché ci si sente parte integrante del progetto. Sponsorizzare l’Ascoli deve essere vista come opportunità da cogliere con entusiasmo e non come una forzatura.  Voglio gente motivata e questo ci permetterà, attraverso l’energia che sprigioniamo, di raggiungere risultati importanti. Quest’anno abbiamo una coppia fantastica, Lupo e Sottil, vedo il Mister sul pezzo, ambizioso e, ripartendo dai successi dell’ultima parte del campionato scorso e dai due terzi dei ragazzi che c’erano, sono convinto che faremo un’ottima stagione”.

 

 

Sul nuovo capitano Federico Dionisi ha detto:

 

“E’ fantastico, è stata una scelta da me condivisa senza il minimo dubbio; lo scorso anno non aveva la fascia, ma da quando è arrivato è stato leader dentro e fuori dal campo, è un ragazzo fantastico, ha esperienza e soprattutto la grinta per essere un campione”.

 

 

 

L’evento dedicato ai partner si è svolto nella sala della Vittoria, quasi un augurio di successo in vista della prossima stagione:

 

“Per me è un grandissimo lusso che ci è stato regalato dal Sindaco e dal suo team” – ha proseguito il Patron – “Magari porterà bene, ma non voglio parlare di obiettivi, sono un gran sognatore, ma le due salvezze molto sacrificate degli ultimi anni mi portano a non annunciare obiettivi. Il calcio mi ha insegnato ad essere umile. Non sono qui per galleggiare e basta, per mantenere la serie, ma per vincere, spero di portare l’Ascoli in Serie A, ci vorrà qualche anno, ma questo è il mio obiettivo”.

 

 

Una delle novità annunciate è stato l’ingresso di Rabona Mobile in qualità di back sponsor:

 

“I fratelli D’Alessandro, appassionati di calcio, si sono avvicinati all’Ascoli, abbiamo interessi comuni come distribuire il loro prodotto di telefonia in Bricofer. Probabilmente diventeranno azionisti, vorrei condividere la proprietà della Società con persone a me amiche, che vogliono divertirsi insieme a me e che credono nei miei stessi valori e nel sacrificio, senza tradire mai”.

 

 

 

L’ultimo pensiero Massimo Pulcinelli l’ha rivolto all’importanza del binomio “Ascoli e territorio”:

 

 

“Senza il territorio riusciamo a fare poche cose, stiamo aspettando tutti gli imprenditori ascolani e marchigiani che tifano Ascoli. All’evento c’era tutta Italia, Boero di Genova, che ha confermato la sponsorizzazione sul pantaloncino, Ecotel sulla manica, Rabona, che sarà sul retro maglia, oltre ai main sponsor Bricofer e Fainplast. Insieme possiamo fare qualcosa di più grande, chi investe nel calcio porta sempre con sé risultati importanti. Un esempio è Mapei, che ha sempre investito nel ciclismo e da oltre dieci anni ha comprato il Sassuolo, ha costruito uno stadio di proprietà, ha fatto una serie di investimenti che hanno portato l’azienda da 500 milioni di fatturato a quasi 3 miliardi. Questo per far capire che veicolo è il calcio, un motore incredibile, tutte le famiglie importanti italiane hanno una squadra di calcio”.