Home Cultura & Spettacolo Al Teatro Concordia premiazione del 5° San Benedetto Film Festival: grande soddisfazione...

Al Teatro Concordia premiazione del 5° San Benedetto Film Festival: grande soddisfazione per gli organizzatori. I ringraziamenti del direttore artistico Trionfante

490
0

SAN BENEDETTO – E’ sceso il sipario sulla quinta edizione del San Benedetto FIlm Fest: la premiazione si è svolta al Teatro Concordia, a causa delle annunciate condizioni meteo avverse.
Sono stati premiate le opere selezionate dalla giuria, tra le duecento giunte alla nuova edizione, tra lungo e cortometraggi, provenienti da tutto il mondo. L’evento gode del patrocinio del Comune di San Benedetto del Tronto.

sdr

La serata, che attraverso la voce dei protagonisti, dei registi e degli artisti vincitori, ha regalato momenti di grandi emozioni, è stata presentata elegantemente da Carla Civardi, e sul palco, a premiare, si sono alternati componenti della giuria e del direttivo del Festival: a partire dal direttore artistico, Marco Trionfante e il presidente dell’associazione, Cosimo Guadalupi. E ancora il Senatore Giorgio Fede, il Consigliere comunale Valerio Pignotti e Traiano Ruffo Campanelli.

dig

“Nelle quattro serate ha catalizzato l’attenzione di cittadini e turisti, e l’interesse di produttori e registi da ogni angolo del mondo: una grande soddisfazione, che premia l’enorme fatica fatta per organizzare il tutto, in un anno segnato dalla pandemia – ha detto nel suo intervento il direttore artistico Marco Trionfante

dig
– Voglio ringraziare chi da cinque anni crede in questo progetto: i presidenti storici Paolo Varese, Nazzareno Splendiani e Tarcisio Bastarelli, l’associazione Antoniana Eventi. Siamo qui anche per merito loro – ha sottolineato Trionfante – Un ringraziamento anche naturalmente agli sponsor che ci hanno dato un aiuto indispensabile, e grazie al direttivo e alla giuria”.
Trionfante ha ringraziato anche il comune di San Benedetto del Tronto, rappresentato alla serata dal consigliere Valerio Pignotti. “Non ci culliamo sugli allori – ha concluso – cominceremo subito a lavorare per la prossima edizione, quella invernale in primis, poi quella estiva. Posso solo dirvi che il cinema è un’arte che consente di volare oltre la realtà, noi non abbiamo fatto altro che regalarvi un paio di ali e spero che il viaggio vi sia piaciuto”, la conclusione.

I PREMIATI:

Miglior Cortometraggio
INVERNO – Regia di Giulio Mastromauro 

Miglior DOP
U SCANTU (Regia di Daniele Suraci)– DOP Federico Annicchiarico 
IL PRIGIONIERO (Regia di Federico Olivetti) -– DOP Nicola Cattani 
Miglior Regia
L’INVITO – Regia dei Fratelli Borruto d

Migliore Sceneggiatura
TROPICANA – (Regia di Francesco Romano) – (Premio al film, in quanto sono 5 gli sceneggiatori) 

Premio SYBILA
MY DOLLY– Regia di Fabio Schifino 

Premio Pandemic Heroes

DROPS OF LIGHT – Regia di Silvia Monga, corto che è stato proiettato nella serata della premiazione.

Premio cine-Inchiesta
ABBASSA L’ITALIA – Regia di Giuseppe Cacace e Alfredo Fiorillo 

Premio Miglior Giallo
COLPA DEL MARE– Regia di Igor di Giampaolo e Giuseppe d’Angella 
Premio miglior Lungometraggio
SASSIWOOD – Regia di Antonio Vincenzo Andrisani e Vito Cea 
IL DIRITTO ALLA FELICITÀ – Regia di Claudio Rossi Massimi 

Premio Miglior Protagonista Lungometraggio
Remo Girone in IL DIRITTO ALLA FELICITÀ – Regia di Claudio Rossi Massimi

Premio Miglior Protagonista Cortometraggio

Christian Petaroscia in INVERNO – Regia di Giulio Mastromauro

Premio PHIROS
L’ITALIA CHIAMÒ – Regia di Alessio Di Cosimo 

Fuori concorso 
CATENE di Estella Ondina Sanna, e la partecipazione dell’autore e attore Luigi Terrazzino, che sposta il focus dell’attenzione sulla violenza che non deve essere indicizzata secondo convenzionali cliché e non può essere segregata all’interno di schemi limitanti ma deve essere analizzata seguendo un percorso di tutela personalizzata. Non a caso, nella prima serata del Festiva, madrina d’eccezione per la presentazione del cortometraggio, è stata l’Assessore alle Pari Opportunità del Comune di San Benedetto del Tronto, dottoressa Antonella Baiocchi (Psicoterapeuta e Criminologa) che è, in Italia, precorritrice di un concetto innovativo delle “Pari opportunità inclusive” di tutte le vittime, indipendentemente dal sesso, dall’età, dalla cultura e dalla razza.

Applausi alla giuria tecnica, formata da
Alfredo Amabili (Regista e attore)
Olga Merli (Autrice – Sceneggiatrice Cine-Televisiva)
Francesca Spinozzi (Post Produzione, Montaggio e Segretaria di Edizione)
Antonio Falcone (Giornalista, Critico Cinematografico, Blogger)
Maria Vittoria Guaraldi (Esperta in Critica Giornalistica Cinematografica)
Eugenio De Angelis (Docente universitario di Cinema)
Giuseppe Di Caro (Docente di Fotografia e Fotografo ufficiale dell’Accademia del Cinema Italiano)
Andrea Borgomaneri (Regista, Autore, Sceneggiatore)
Andrea Giancarli (Regista, Autore, Post Produzione)
Giovanni Leanza (Direttore di produzione)
Mauro Vannini (Attore e regista teatrale)
Alessandra De Flaviis (Docente di Lingue e cinefila)

Il direttivo del Festival, formato da Marco Trionfante (Direzione Artistica), Cosimo Guadalupi (Presidente), Fabio Varese (Project Manager Programmazione e Allestimenti), Luigi De Scrilli (Consulenza Legale), Giovanni Leanza (Account Manager), Olga Merli e Alfredo Amabili (Referenti della Giuria) ha mantenuto la promessa che si rinnova da cinque anni, riconfermando l’appuntamento per gli amanti del cinema ma anche per le professionalità che vi lavorano.