Home Prima Pagina Beach Volley, Il bilancio dell’Energia 4.0 King & Queen of the beach

Beach Volley, Il bilancio dell’Energia 4.0 King & Queen of the beach

330
0

La vittoria di Sacripanti e Michieletto dell’edizione 2021 dell’Energia 4.0 King & Queen beach volley tour mette in archivio la ventiduesima edizione ma porta, a bocce ferme, a rimarcare l’ottimo connubio Civitanova Marche e King of the Beach. La manifestazione creata da Fulvio Taffoni nel lontano 2000 con l’appoggio dell’allora sindaco Erminio Marinelli che con lungimiranza sposò il progetto, riconfermato dall’attuale primo cittadino Fabrizio Ciarapica che ha “voluto” il ritorno del King & Queen beach volley tour sulla Spiaggia delle Corone a Civitanova Marche è stata un successo sia sportivo che organizzativo. L’ottima organizzazioni, oliata negli anni, il rispetto delle norme antiassembramento ed anti contagio Covid -19 con controlli rigidi e capillare ha regalato ancora una volta una bella manifestazione godibile sia dal vivo che in streaming sui canali social dove ha avuto migliaia di visualizzazioni.

Ho voluto aspettare qualche giorno, – afferma un raggiante  e disteso Fulvio Taffoni, – ed assaporare il gusto della sensazione di avere realizzato un piccolo sogno, in un periodo oggettivamente difficile, causa Coronovirus. Una Iplex Arena così, averla immaginata ed esattamente realizzata. Quando ho visto innalzato il “doppio muro”, mi sono commosso. Questa volta abbiamo realizzato qualcosa di veramente unico. – continua Taffoni –  Ancora di più grazie  a tutte quelle persone che mi hanno accompagnato da vicino nella costruzione di questo evento in tutti questi anni ed anche in questo. Tantissimi ragazzi e ragazze che sono passati sulle “Spiaggia delle Corona” di mezza Italia. Inoltre colgo l’occasione di ringraziare  gli atleti di tutti questi anni, per la fiducia, per la complicità, per avere dato sempre il meglio e reso questo torneo un evento unico, emozionante e positivo. Un grazie  alla Fipav  per non avere mai osteggiato questa idea un po’ strana. Consentitemi di ringraziare la mia famiglia vera e prima compagna di strada, tante volte silenziosa, diversamente complice”. L’edizione 2021 dell’Energia 4.0 dal punto di vista sportivo è stata quella delle sorprese. L’affermazione di Marco Sacripanti e Francesca Michieletto, meritatissima, entrambi nei due giorni di gare hanno fatto percorso netto hanno stravolto i pronostici della vigilia che vedevano nel tabellone maschile Cecchini, poi finalista, Ranghieri, Matteo Ingrosso tra i pretendenti mentre nel femminile, grandissimo equilibrio, la regina uscente Lantignotti era favorita insieme ad Allegretti, Toti, Annibalini. Altro fattore positivo il ritorno del pubblico. Se pur contingentato e con prenotazione esibendo il green pass i 180 posti riservati agli appassionati sono sempre stati sold out. Un segno di normalità che ha fatto bene agli atleti ed agli organizzatori. Ora il meritato riposo ma stando alle parole di Fulvio Taffoni che vuole festeggiare la cinquantesima edizione nel 2049 sicuramente ci saranno ancora tante partite del King & Queen beach volley tour.