Home Cultura & Spettacolo Ascoli Piceno e Provincia I giovani talenti in scena con “La forza di una voce sola”...

I giovani talenti in scena con “La forza di una voce sola” il 2 settembre. Rappresentazione conclusiva del Laboratorio Teatrale Ascodept 2.0

378
0

SAN BENEDETTO  – Presso l’Anfiteatro “Karol Wojtyla” della Parrocchia Cristo Re, a Porto d’Ascoli, giovedì 2 settembre, alle ore 19, appuntamento con lo spettacolo “La forza di una voce sola”.

Si tratta della rappresentazione conclusiva del Laboratorio Teatrale Ascodept 2.0, finanziato dalla Regione Marche dal Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale e che vede il patrocinio dei comuni di Ascoli Piceno, Castorano, Folignano, Grottammare, Monteprandone, Offida, Palmiano e San Benedetto del Tronto.

L’iniziativa è realizzata da Delta – Odv in partenariato con 3Sicc Aps, Circolo Acli Oscar Romero Aps, Centro Iniziative Giovani APS e Unione Sportiva Acli Marche APS e con la consulenza dell’Associazione Teatro delle foglie.

L’attività del Laboratorio ha preso il via dal mese di aprile, con una prima serie di incontri on line su piattaforma Zoom, per poi trasferirsi in presenza presso il centro Danzarte di Pagliare del Tronto.

Lo spettacolo parla della forza del teatro che continua a sopravvivere a continue crisi e minacce di estinzione, una forza che si esprime attraverso una serie di monologhi cuciti addosso ai giovani interpreti dai direttori artistici Eugenia Brega e Paolo Clementi del Teatro delle Foglie.

Nel monologo è racchiusa la perfezione di una pièce teatrale, perché nessun’altra forma di teatro ha la stessa forza dirompente, lo stesso potere di colmare spazio e tempo. Il monologo: un attore, il pubblico, un palcoscenico, in questa semplice formula è racchiusa un’esperienza artistica unica, dove si mettono in gioco l’abilità di narrare e la capacità di vivere la narrazione, costruendo il pathos dello spettacolo attraverso la sua recitazione. Nel monologo si incarna la grandezza del teatro, dove, travestiti o semplicemente attori, un solo uomo o una sola donna attirano gli sguardi degli spettatori e, con la loro voce e con la loro presenza scenica, riempiono lo spazio e il tempo, annullando tutto il resto.

Si tratta di una prova molto impegnativa per i giovani interpreti, quasi tutti alla prima esperienza teatrale. Ognuno di loro, grazie al testo che gli è stato assegnato, avrà modo di far emergere il proprio talento, dare voce alle emozioni e ai propri sentimenti superando paure e incertezze.

Gli interpreti: Jacopo Albertini, Claudia Curzi, Chiara Del Medico, Asja Di Donato, Serena Fazzini, Greta Gripshi, Alessandra Piccinini, Lucrezia Piermarini, Alessia Sacchini, Tanya Torcolacci.

Regia: Eugenia Brega e Paolo Clementi. Ingresso libero