Home Sociale LA PRIMA PANCHINA OLTRE IL GENERE, INCLUSIVA DI TUTTE LE VITTIME:...

LA PRIMA PANCHINA OLTRE IL GENERE, INCLUSIVA DI TUTTE LE VITTIME: INAUGURAZIONE SABATO 28 AGOSTO A SAN BENEDETTO DEL TRONTO

440
0

SAN BENEDETTO – Sabato 28 agosto, alle ore 17.30, all’entrata est palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto, alla presenza di autorità religiose, civili e militari, ci sarà l’inaugurazione
della prima panchina “Oltre il Genere”, a sostegno di tutte le vittime di violenza domestica ed affettiva, donne e minori, ma anche uomini, e la scopertura della targa esplicativa dei concetti innovativi veicolati dall’amministrazione Piunti, che tramite l’impegno dell’Assessore di FDI Antonella Baiocchi, che da cinque anni sta portando avanti una rivoluzione culturale nell’ ambito della violenza affettiva, si è fatto promotore del concetto innovativo delle “Pari Opportunità Inclusive”, a tutela delle vittime di violenza di qualsiasi sesso.

“Un evento eccezionale per i messaggi innovativi che veicola, che rendono il Comune di San Benedetto il primo Comune in Italia, la prima amministrazione pubblica ad aver messo la faccia su questi argomenti scottanti, denunciando coraggiosamente le falle della attuale cultura della violenza, così come riassunto dai contenuti della targa”, afferma l’assessore alle Pari Opportunità, Antonella Baiocchi, che ha decorato la panchina, con un disegno simbolico creato ad hoc.

Su suggerimento di Aurelia Passaseo, la Baiocchi ha chiamato l’artista Pietra Barrasso, che oggi,  26 agosto ha iniziato a decorare la panchina.

Sabato, accanto al Sindaco Pasqualino Piunti e all’Assessore Baiocchi interverranno l’assessore regionale Guido Castelli e Vincenzo Luciani, direttore del consultorio familiare Area Vasta 5, oltre a molti rappresentanti delle categorie vulnerabili.
“Siamo grati al lavoro della dottoressa Antonella Baiocchi e all’amministrazione Piunti – commenta Aurelia Passaseo – la comprensione dei concetti divulgati, inerenti la matrice comune alla grandissima parte delle violenze affettive, è fondamentale per contrastare la violenza e difendere i minori dalla violenza subita ed assistita”.

La cerimonia di sabato è organizzata dall’associazione C.I.A.T.D.M.(Coordinamento Internazionale Associazioni a Tutela dei Diritti Minori, Presidente Nazionale Aurelia Passaseo e ResponsabIle di zona Mara Vena).